Eddie Vedder inaugura stasera il Festival “Collisioni”

Stasera inizia il Festival Collisioni a Barolo. L'11° edizione viene inaugurata da Eddie Vedder ma tantissimi sono i nomi in programma
Eddie Vedder inaugura stasera il Festival Collisioni

MILANO – Un festival bellissimo, ricco di occasioni per divertirsi e imparare, stando a contatto con i grandi artisti della musica internazionali, i grandi scrittori e le firme del giornalismo più stimate. E dove? A Barolo, al Festival Collisioni, che verrà inaugurato stasera dal grande Eddie Vedder, fino al 16 luglio.
Quindi: musica, cultura e divertimento. A fare da cornice al festival, come sempre, il paese di Barolo, mecca del vino italiano, immerso nel magnifico paesaggio delle Langhe piemontesi, patrimonio UNESCO, palcoscenico naturale per ospitare nelle sue piazze musica, incontri, dialoghi con premi Nobel per la letteratura, star della musica italiana e internazionale, attori protagonisti della scena del cinema contemporaneo ma anche esibizioni di artisti di strada, degustazioni dei più eccellenti vini e prodotti agricoli del panorama nazionale e tre diversi palchi non stop dedicati alla musica emergente.

Eddie Vedder a Collisioni

Quest’anno è la 11° edizione di Collisioni che viene inaugurata dal grande frontman dei Pearl Jam Eddie Vedder, il cui concerto ha già fatto sold out. Collisioni è come prendere la punta di una biro e infilarla nella rotellina di una cassetta, per riavvolgerla manualmente fino al principio, e decidere come riattaccare la musica.
Del resto Collisioni è sempre stato questo: una compilation di generi artistici differenti, un mix tape culturale, fasce di pubblico diverse che si ritrovano insieme a contemplare la complessità del mondo dalla prospettiva di un piccolo paese di collina. Molti ne rimangono frastornati, perché non è un festival letterario, né un festival musicale e nemmeno una fiera enogastronomica. Piuttosto, è un posto in cui ascoltare, sullo stesso palco, un mostro sacro della letteratura mondiale e poi un rapper o un produttore che parla di vino e formaggio, persone che la pensano in modo diverso e che vivono vite diverse. In questo apparente caos, proprio come nelle cassette che ti fabbricavi da ragazzo passando dall’heavy metal, al rap alla musica classica, il senso folle e incoerente del mondo viene restituito dalla compilation, rigorosamente scritta a mano e dedicata a qualcuno.

Moltissimi nomi da non perdere

Oltre a Eddie Vedder, il clou ci sarà nel weekend dal 4 al 7 luglio, con i concerti di Liam Gallagher il 4 luglio, Carl Brave e Max Gazzè con Rkomi e Daniele Silvestri il 5 luglio, Maneskin e Salmo il 6 luglio, Thirty Seconds To Mars il 7 luglio per concludersi con i tre concerti di Macklemore il 10 luglio, Calcutta il 13 luglio e Thom Yorke 16 luglio.
Tra i tanti nomi attesi per il weekend di letteratura e musica in collina, sabato 6 e 7 luglio: il classico della letteratura contemporanea americana John Irving, autore di romanzi di culto quali Il Mondo Secondo Garp e le Regole della Casa del Sidro; il grande attore italiano Stefano Accorsi reduce dal successo de Il Campione nominato a ben quattro Nastri d’Argento e di cui attendiamo su Sky la messa in onda di 1994, ultimo capitolo della Trilogia dedicata a tangentopoli e all’avvento della seconda repubblica; Il Volo, per la prima volta a Collisioni nell’anno del loro decennale artistico e del loro tour mondiale; Luca Argentero che tornerà a raccontarsi al pubblico del festival insieme alla sua associazione 1 Caffè Onlus; il grande attore comico Giorgio Panariello, reduce del successo dello show con il Trio, che presenterà a Collisioni il nuovo romanzo Adesso Tu; Mauro Corona sul palco con Omar Pedrini per presentare il suo nuovo romanzo Nel Muro in cui indaga il suo travagliato rapporto con le donne; Gino Strada, fondatore di Emergency, protagonista dell’incontro Pace Amore e Musica con la partecipazione di musicisti e comici amici di Smemoranda, oltre ai direttori Nico Colonna e Gino&Michele; il grande Chuck Palahniuk, leggendario autore di Fight Club e Soffocare; Loredana Bertè, che ha presentato a Sanremo la bellissima Cosa ti Aspetti da me;  il conduttore televisivo Massimo Giletti che a Collisioni presenterà il suo ultimo libro Le Dannate; il critico d’arte Vittorio Sgarbi che presenterà la sua ultima fatica Il Novecento; e poi Selvaggia Lucarelli, con il suo libro Falso in bilancia, dove si fa il bilancio ironico di una vita in guerra contro il peso, una battaglia che accomuna il 90% delle donne e degli uomini; il giornalista Beppe Severgnini per un interessante reading dal titolo Giornalisti si diventa, Italiani si nasce; lo scrittore Roberto Saviano, vincitore alla Berlinale dell’Orso d’argento per la miglior sceneggiatura con il film tratto dal suo romanzo La paranza dei bambini, parlerà di integrazione e accoglienza a partire dal suo nuovo libro In mare non esistono taxi; il rapper Frankie hi nrg mc che a Collisioni presenterà Faccio la Mia Cosa, un viaggio nella storia del rap di cui l'autore è stato indiscusso protagonista; Ambra Angiolini, attrice e conduttrice sempre poliedrica, versatile e innovativa; la cantante Paola Turci, reduce dal successo del suo ultimo album Viva da Morire; Marco Travaglio, direttore del Fatto Quotidiano che presenta Perché No Tav; e ancora, Jonathan Coe, scrittore e intellettuale di fama mondiale che torna a Collisioni con il suo ultimo libro The Middle England; il rapper cantautore rivelazione del 2019 Carl Brave; lo scrittore triestino Claudio Magris che terrà a Collisioni una lezione dal titolo Come Nasce un Libro; Diodato che torna a Collisioni, in concomitanza con il suo nuovo capitolo artistico che culminerà con la pubblicazione del nuovo album in uscita in autunno; il giornalista Enrico Mentana, direttore del TG LA7

 

 

© Riproduzione Riservata