la scomparsa

E’ morto Stefano D’Orazio, ex batterista dei Pooh

La notizia della morte di Stefano D'Orazio è stata data sui social dall'amico Bobo Craxi e confermata dal profilo ufficiale dei Pooh. "Era malato da una settimana, perdiamo un fratello"
E' morto Stefano D'Orazio, ex batterista dei Pooh

Si è spento all’età di 72 anni Stefano D’Orazio, celebre batterista dei Pooh. A darne notizia l’amico Bobo Craxi sui social.

 

La notizia è confermata anche sul profilo facebook dei Pooh. A firmare il messaggio i suoi ex compagni di band Roby, Red, Dodi, Riccardo “Abbiamo perso un fratello, un compagno di vita, il testimone di tanti momenti importanti, ma soprattutto, tutti noi, abbiamo perso una persona per bene, onesta prima di tutto con se stessa.
Preghiamo per lui. Ciao Stefano, nostro amico per sempre…”

Chi era Stefano D’Orazio

Stefano D’Orazio (Roma, 12 settembre 1948 – Roma, 11 novembre 2020) è stato un batterista, paroliere, cantante e regista italiano. Batteria, voce e flauto traverso dei Pooh dal 1971 al 2009, poi nel 2015 e 2016, in occasione della réunion per il cinquantennale. E’ stato un autore di una parte dei testi delle canzoni del gruppo. 

Con una predisposizione per le percussioni fin da bambino, D’Orazio cominciò ad interessarsi seriamente alla musica quando, durante l’adolescenza, una compagna di classe portò dall’Inghilterra un album dei Beatles, non ancora assurti alla fama che li avrebbe travolti non molto tempo dopo.

Nel settembre del 1971 Stefano D’Orazio entrò a far parte dei Pooh sostituendo alla batteria Valerio Negrini. Per il gruppo non fu solo percussioni e voce, ma scrisse anche dei testi, primo dei quali fu “Eleonora, mia madre”. Sempre come paroliere, ma a volte anche come produttore, collaborò con altri artisti: Alice, Lena Biolcati, Roby Facchinetti, Roberta Voltolini.

Il sodalizio con i Pooh durò fino all’aprile del 2009, quando annunciò pubblicamente con una lettera rivolta al pubblico la sua intenzione di lasciare i Pooh. L’ultimo saluto ai fan avvenne il 30 settembre 2009, l’ultima data del “Tour Ancora una notte insieme”, presso il Forum di Assago.

L’uscita dal quartetto non significò per D’Orazio la cessazione delle sue attività in ambito musicale. Memore delle conoscenze acquisite nel corso della realizzazione di “Pinocchio il Grande Musical”, l’ex batterista si dedicò alla scrittura di un nuovo musical, “Aladin”, per la realizzazione del quale venne coadiuvato dai Pooh come autori delle musiche e messo in scena per la prima volta il 07 agosto 2010.

La canzone per Bergamo

Tra gli ultimi lavori da Stefano D’Orazio “Rinascerò rinascerai”, la canzone per Bergamo scritta durante il lockdown per il Covid a marzo insieme all’amico e collega Roby Facchinetti.

Photocredits: Stefano.1991 

© Riproduzione Riservata
Commenti