Una canzone contro la paura

«La mia canzone per fermare chi scappa», Giuliano Sangiorgi dei Negramaro

"Sono giorni che ci penso...Vorrei incontrarti, ma non si può", una canzone contro la paura di Giuliano Sangiorgi

“Le immagini di tutte quelle persone che ieri scappavano da Milano e assalivano l’ultimo treno che li avrebbe riportati a casa, dai propri affetti, sono ancora impresse nella mia mente”. Scrive così Giuliano Sangiorgi dei Negramaro in un post su Facebook, pubblicato ieri, dopo aver assistito alla fuga da Milano di centinaia di persone. Nasce così, in un pomeriggio desolato, la canzone di Giuliano Sangiorgi “Restiamo a casa“. Un appello a non avere paura, ma anche un invito a rimanere a casa, a fare un sacrificio per il bene nostro e delle persone che ci circondano. 

 

“Restiamo a casa”, la canzone di Giuliano Sangiorgi per fermare chi scappa

“Sono giorni che ci penso…Vorrei incontrarti, ma non si può”, inizia così la canzone di Giuliano Sangiorgi per invitare tutti a rimanere a casa e seguire le indicazioni del governo.

Sono giorni
che ci penso…
Vorrei incontrarti,
ma non si può.

Sono ore, lunghe ore
passate solo ad aspettare
che qualcuno sappia dire
qualcosa che faccia sperare,
che questa maledetta storia
sia sul punto di finire
e insieme, finalmente, noi
domani torneremo a uscire

A incontrarci per le strade
come un tempo in un locale,
con un sogno e una birra in mano
e una strana gioia, qui, nel cuore,
che è difficile da capire
perché sembra sia normale #.
Ma da questi giorni qui
tutto sarà un po’ speciale

E intanto noi restiamo a casa, così…
In quel cassetto ho molti libri
e un bel film

Facciamo finta che là fuori piove
e che quel sole tarda ad arrivare
Ma è solo tempo
da rispettare.
Che dici potremmo fare l’amore?

Approfittiamone per ricordare
quanto è importante la vita insieme.
È poco tempo!
C’è solo da aspettare!
Ti giuro torneremo a fare l’amore… Per ora resta a casa qui con me.
Per ora resta a casa.
Fallo per te e per me
E per noi!

© Riproduzione Riservata
Commenti