Sei qui: Home » Intrattenimento » Cinema » “Momenti di trascurabile felicità”, il film con Pif sul senso della vita
Il film

“Momenti di trascurabile felicità”, il film con Pif sul senso della vita

“Momenti di trascurabile felicità” è una commedia del 2019 diretto da Daniele Lucchetti ispirato ai due libri di Francesco Piccolo

Questa sera su Rai 1 andrà in onda la commedia “Momenti di trascurabile felicità”, un film del 2019 diretto da Daniele Lucchetti che si ispira liberamente ai due libri di Francesco Piccolo “Momenti di trascurabile felicità” e il sequel “Momenti di trascurabile infelicità”.

“Momenti di trascurabile felicità”

Il film racconta la storia di Paolo Federici, interpretato da Pif, sposato e padre di famiglia che conduce una vita tranquilla e abbastanza banale, fatta di impegni coniugali e genitoriali, ma anche di qualche scappatella e di serate passate con gli amici del bar a guardare le partite del Palermo. Paolo è appena stato vittima di un incidente stradale: all’incrocio con un semaforo, in sella al suo scooter, viene letteralmente travolto da un camion. Subito dopo Paolo si rivede in paradiso, dove in seguito alla morte prematura, gli viene concesso di ritornare sulla Terra. Accompagnato da un angelo, il protagonista ha a disposizione solo un’ora e trentadue minuti, durante i quali vorrà sistemare tutte le faccende importanti in sospeso.

 

Un film da vedere

Daniele Lucchetti ha saputo creare, partendo dai libri di Francesco Piccolo, un film leggero e profondo. Un promemoria per tutte le persone che, troppo coinvolti dalla frenesia della vita, troppo spesso non fanno caso a quei piccoli ma incredibilmente significativi momenti di felicità. Una storia dai contenuti quasi poetici che ci aiuta a tornare con i piedi per terra e a guardarci intorno. Uno di quei film che, dopo averlo visto, fa venir voglia di abbracciare chi ci sta di fianco e resta difficilmente cade presto nel dimenticatoio. Non è tuttavia la morte il tema centrale della storia, ma quello stile di vita in cui sembra non si debba morire mai.

© Riproduzione Riservata