Sei qui: Home » Intrattenimento » “La mappa del cuore in VR”, il progetto teatrale di Ateliersi
Il progetto

“La mappa del cuore in VR”, il progetto teatrale di Ateliersi

Con la proposta di Ateliersi, il teatro esce dal teatro con uno spettacolo in realtà virtuale ispirato alla rubrica di posta di Lea Melandri.

L’obiettivo alla base del progetto “La mappa del cuore in VR“, proposto dalla compagnia Ateliersi di Bologna, è quello di portare il teatro fuori dal teatro. Lo spettacolo nei musei e nelle biblioteche, si propone per una fruizione che sfrutta il potenziale delle nuove tecnologie digitali. In più vuole sollevare una riflessione sulle inquietudini adolescenziali, di ieri e di oggi.

Il progetto teatrale

Lo spettacolo nasce da una singolare rubrica di corrispondenza su Ragazza In, settimanale per adolescenti degli anni Ottanta. Con una scelta dirompente per quegli anni decise di affidare la sua “posta del cuore” a Lea Melandri, figura di riferimento del femminismo e del movimento non autoritario. Con Inquietudini, nome della rubrica, Lea inventa una relazione nuova. Si crea così un primo network sociale fra ragazze e ragazzi che dialogano attraverso la sua rubrica. Le vibrazioni musicali e poetiche di quegli anni rivivono nelle musiche di Mauro Sommavilla e Vincenzo Scorza e nella voce e nella presenza della cantautrice bolognese Cristallo.

Riaperture cinema e teatri in zona gialla, la proposta di Franceschini

Riaperture cinema e teatri in zona gialla, la proposta di Franceschini

Il Ministro della Cultura ha incontrato ieri pomeriggio il Comitato Tecnico Scientifico per discutere delle riaperture delle attività legate al mondo dello spettacolo

 

La compagnia Ateliersi

Ateliersi è un collettivo di produzione artistica che opera nell’ambito delle arti performative e teatrali. Si occupa di produzione artistica (spettacoli, performance, scritture, progetti editoriali, formazione) e della cura della programmazione culturale dell’Atelier Sì. La creazione di Ateliersi si compone di opere teatrali e interventi artistici. Il gesto performativo degli spettacoli entra in dialogo organico con l’antropologia, la letteratura, la produzione musicale e le arti visive. In questo modo si favorisce una comunicazione del pensiero capace di intercettare inquietudini e prospettive. Il suo spettacolo In Your Face ha ricevuto la nomination ai Premi  UBU 2018 come miglior progetto sonoro.  

Il tour

Il tour partirà a maggio a Bologna, debuttando alle Collezioni Comunali di Palazzo d’Accursio. Proseguirà poi nei musei e nelle biblioteche, contando sulla loro graduale riapertura per un numero contingentato di visitatori. Nei musei saranno proposti ai visitatori specifici percorsi tra le opere, in assonanza con i temi dello spettacolo. Ad esempio, nelle biblioteche agli stessi temi verranno collegati dei percorsi di lettura consigliati. “La mappa del cuore in VR” è stato sviluppato in collaborazione con Touchlabs e Gravital, software house specializzate in realtà virtuale e realtà aumentata. È sostenuto dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, si realizza in collaborazione con Istituzione Bologna Musei, nell’ambito di Patto per la lettura. Sarà inserito nel cartellone di Bologna Estate. Grazie al sostegno dei partner – tra cui il MIC, la Regione Emilia Romagna e il Comune di Bologna – la partecipazione degli spettatori sarà gratuita. 

Photo Credit: Ateliersi

© Riproduzione Riservata