Letteratura e grande schermo

Libri e cinema, 5 film che non tutti sanno sono stati tratti da un libro

Hollywood trasforma spesso romanzi in film di successo, ma a volte i film sono così popolari che passa in secondo piano il libro da cui sono tratti
5 film che forse non sapevi fossero tratti da un libro

MILANO – Numerose sono le case di produzione cinematografiche che traggono dai libri i loro film di maggior successo e diverse sono le volte in cui i fan del romanzo rimangono delusi dal film che ne è tratto perché finisce per snaturare la vera natura del libro o semplicemente ne cambia delle parti per adattare la storia al grande schermo. Alcuni film, invece, hanno così grande successo che in alcuni casi non solo oscurano il libro, ma non si viene a neanche a conoscenza che il materiale sui basano siano tratti da un romanzo. Vuoi perché non abbia avuto un grande successo editoriale o che si tratti di film realizzati prima ancora dell’avvento dei Dvd. Di alcuni di questi film in Italia non è arrivata neanche l’edizione tradotta. Oggigiorno è difficile che non si venga a sapere che un film sa tratto da un libro, ma esistono casi anche recenti. Scopriamo insieme, grazie a Mental Floss,  alcuni film di cui potreste ignorare il libro da cui sono tratti.

.

1) “Die Hardtratto da “Nothing Lasts Forever” di Roderick Thorp

Immagine del film "Die Hard"

Roderick Thorp ha scritto questo romanzo dopo aver visto “L’inferno di cristallo”. Da “Niente dura per sempre” è stato poi tratto il film di successo “Die Hard”. Il nome del personaggio principale nel passaggio è cambiato da Joe Leland a John McClane. Entrambe le storie parlano di detective NYPD nel bel mezzo di un assedio terroristico all’interno di un grattacielo nella notte di Natale a Los Angeles, ma una differenza notevole è che Die Hard dispone di una versione giovane del personaggio principale e un finale diverso. Mentre Die Hard include un lieto fine, niente dura per sempre termina con la vita di Leland in bilico.

.

2) “Rambotratto daPrimo Sanguedi David Morrel

Immagine del Film "Rambo"

Lo scrittore canadese David Morrell ha venduto i diritti cinematografici per il suo romanzo “First Blood” nel 1972 , poco dopo la sua pubblicazione. Ma la realizzazione del film “Rambo” si è prolungata più del previsto e si è interrotta più volte la sceneggiatura a causa del suo oggetto e temi che circondano la guerra del Vietnam. La differenza principale tra il libro e il film è la sua fine. (Spoiler). Il personaggio di John Rambo si suicida alla fine del libro…

 

LEGGI ANCHE: Libri e cinema, i 10 bestseller da Oscar

.

3) “Chi ha incastrato Roger Rabbit?tratto da “Who Censored Roger Rabbit?

Chi ha incastrato Roger Rabbit?

La Walt Disney Company ha acquisito i diritti di libro del 1981 Who Censored Roger Rabbit? di Gary K. Wolf. Marshall , Kathleen Kennedy e Steven Spielberg hanno sviluppato il progetto e hanno convinto gli studios rivali a farsi “prestare” i personaggi principali più iconici dei loro cartoni come Bugs Bunny and Daffy Duck. Il romanzo è stato presentato come una parodia che ha avuto luogo durante i tempi moderni e che ha caratterizzato la morte di Roger Rabbit, un personaggio dei cartoni animati sul declino della sua carriera, mentre il film è stato più pensato per le famiglie ed é più leggero nel tono.

.

4) “Full metal jackettratto da “Nato per uccidere” di Gustav Hasford

Full metal jacket

Nel 1987, Stanley Kubrick ha adattato il romanzo Gustav Hasford “Nato per uccidere” (1979) in Full Metal Jacket. Entrambe le storie parlano di soldati che vivono insieme nel campo di addestramento per prepararsi ad affrontare la guerra del Vietnam. Stanley Kubrick riorganizza la struttura del romanzo in qualcosa di più coesa e tragica nel tono e nella storia.

 

.

5) “Mrs Doubtfiretratto da “Alias Madame Doubtfire” di Anne Fine

Mrs Doubtfire

La commedia Mrs. Doubtfire (1993) è basata sul romanzo per adulti e bambini dal titolo Alias ​​Madame Doubtfire . Il film di Anna Fine. La trama del libro e del film sono molto simili. Entrambi parlano di un uomo, che dopo un disastroso divorzio che limita il suo tempo con la famiglia, si veste come una donna anziana per occupare il ruolo di domestica e di babysitter per poter diventare “Tata” dei suoi stessi figli.

 

.

© Riproduzione Riservata
Commenti