Sei qui: Home » Intrattenimento » “La Storia”, in arrivo nel 2024 una serie tv sul capolavoro di Elsa Morante

“La Storia”, in arrivo nel 2024 una serie tv sul capolavoro di Elsa Morante

In arrivo in primavera sulla Rai, "La Storia" è l'attesa serie tv diretta da Francesca Archibugi che ci trasporterà nell'universo di Elsa Morante.

Quarant’anni dopo l’uscita del film diretto da Luigi Comencini con Claudia Cardinale nel ruolo di Ida, “La Storia” tornerà ad affascinare gli spettatori con un nuovo, omonimo adattamento.

Questa volta, il capolavoro di Elsa Morante verrà trasposto in una serie tv diretta da Francesca Archibugi che, in otto puntate, ci trasporterà al tempo della Seconda Guerra Mondiale e ci farà vivere emozioni, sofferenze e paure di chi nella grande storia, di solito, non ha voce.

“La storia”, un romanzo corale che racconta la guerra

Elsa Morante ha impiegato tre anni (dal 1971 al 1974) a scrivere “La storia”, un romanzo corale che racconta, attraverso gli occhi del popolo, la Roma della Seconda Guerra Mondiale e dei primi anni del Dopoguerra.

Pubblicato nel 1974 da Einaudi nella collana Gli Struzzi“La storia” figura nella lista dei cento migliori libri di tutti i tempi, stilata dal Club norvegese del libro nel 2022.

A quest’opera, Elsa Morante consegna la massima esperienza della sua vita ‘dentro la Storia’, quasi a spiegamento totale di tutte le sue precedenti esperienze narrative. “La Storia”, che si svolge a Roma durante e dopo guerra, è stato concepito come uno strumento per raccontare in un linguaggio comune e accessibile a tutti.

Il romanzo, narrando le vite di Ida, del piccolo Useppe e di tutti i personaggi che si avvicendano attorno ad essi, ripercorre la vita dei quartieri periferici di Roma – San LorenzoTestaccioPietralata, il ghetto ebraico di Roma e la zona dei Castelli Romani -, che negli anni del conflitto pullulano di povertà e situazioni di grave indigenza.

Con il suo libro, Morante racconta quindi la grande Storia attraverso la piccola storia, quella delle persone comuni, che vivono il dramma della fame, della paura, della violenza e rimangono inermi dinanzi alle scelte dei potenti.

“La storia” è un romanzo da leggere con calma, da gustarsi a poco a poco senza strafare. Le pagine sono dense di eventi e personaggi ma anche di riflessioni sull’uomo e sulla società, sul mondo e sulla guerra.

Fra i personaggi più amati del romanzo di Elsa Morante troviamo senza ombra di dubbio Useppe, figlioletto di Ida che impariamo a conoscere e che vediamo crescere durante tutta la lettura del romanzo.

Al suo fianco c’è sempre il cagnolino Blitz, raro esempio di fedeltà e tenerezza.

La serie tv in cantiere

Sceneggiatrice insieme a Francesco Piccolo, Giulia Calenda e Ilaria Macchia, la regista Francesca Archibugi ha aperto il Festival del Cinema di Roma con l’anteprima de “La Storia”, l’attesa fiction che si ispira al romanzo di Elsa Morante e che vede protagonista una convincete Jasmine Trinca nei panni di Ida, premurosa donna di origine ebraica attraverso cui leggiamo gli eventi della Seconda Guerra Mondiale e della deportazione degli ebrei.

Per la sua trasposizione televisiva Archibugi ha scelto, oltre a Jasmine Trinca, anche Elio Germano, Asia Argento, Lorenzo Zurzolo, Francesco Zenga e Valerio Mastandrea.

“La Storia” è una produzione di Rai Fiction in collaborazione con Picomedia e la società francese Thalie Images.

Le riprese de “La Storia”

Le otto puntate de “La Storia” sono state girate in circa 20 settimane. Le riprese sono state pensate per essere quanto più realistiche possibili, perciò, si è girato nei quartieri di Roma descritti nel libro di Elsa Morante: San Lorenzo, Testaccio e il Ghetto sono stati accuratamente ricostruiti per rispettare la storicità della serie tv.

Al momento, le puntate sono in post produzione. Per vederle in tv, trasmesse in prima serata dalla Rai, dovremo attendere la prossima primavera.

© Riproduzione Riservata

Lascia un commento