Sei qui: Home » Intrattenimento » Cinema » “La camera azzurra”, il film tratto dal romanzo di Simenon
Il film

“La camera azzurra”, il film tratto dal romanzo di Simenon

“La camera azzurra” è un film del 2014 diretto da Mathieu Amalric e tratto dall’omonimo romanzo di Georges Simenon

Questa sera su Cielo, canale 26, andrà in onda “La camera azzurra”, un film del 2014 diretto e interpretato da Mathieu Amalric e tratto dall’omonimo romanzo di Georges Simenon.

“La camera azzurra”, la trama

Julien Gahyde è un uomo sposato di mezza età che ha allacciato una relazione adulterina con una ex compagna di scuola, rincontrata una volta tornato a vivere nel paese natale, dopo un’assenza di 15 anni. L’uomo ha avviato un’attività privata che gli permette di vivere una vita tranquilla e dignitosa in una bella casa, insieme alla moglie Delphine e alla figlia Suzanne. A rompere la solita routine domestica, è la camera azzurra: una stanza dell’Hotel de la Gare dove incontra l’amante Esther Despierre, anche lei sposata. Il rapporto clandestino è vissuto in maniera diversa dai due: Julien vive l’avventura extraconiugale godendo del trasporto fisico e passionale, ma senza pensare a intaccare la propria vita familiare. Lui, per non rischiare, fugge.

Un film poco ambizioso, ma ben costruito

La grande esperienza e abilità di Mathieu Amalric gli ha permesso di costruire un film dalle basse ambizioni, ma dal modesto risultato. Un uomo di cinema del suo livello è stato in grado di vedere quanto materiale cinematografico fosse presente nel romanzo “La camera azzurra di Simenon”, creando una trasposizione fedele e ben fatta del best seller francese. Una rivisitazione dai toni freddi e schematici, capace, comunque, di trasmettere tutte le insidie che si nascondono tra le pagine del libro e nei sentimenti di chi, come i protagonisti, vive queste esperienze nella vita reale. “La camera azzurra” è autentico cinema, con suspense, contraddizioni e idealizzazioni. Un dramma malinconico fatto di più strati con l’immancabile mistero sullo sfondo.

“Jakob il bugiardo”, il film dall’omonimo romanzo di Jurek Becker-1201-568

“Jakob il bugiardo”, il film dall’omonimo romanzo di Jurek Becker

“Jakob il bugiardo” è un film del 1999 diretto da Peter Kassovitz e tratto dall’omonimo romanzo di Jurek Becker che racconta l’olocausto

 

L’opera di Simenon

Georges Simenon è stato uno scrittore belga di lingua francese, autore di numerosi romanzi e racconti. Ancora una volta con “La camera azzurra”, nel suo stile asciutto, rapido, implacabile, racconta la storia di una passione vorace e devastante, che non arretra davanti a nulla. Nemmeno davanti a un doppio delitto.

Alice Turiani

© Riproduzione Riservata