Sei qui: Home » Intrattenimento » Cinema » “Inception”, il thriller fantascientifico di Christopher Nolan
Il film

“Inception”, il thriller fantascientifico di Christopher Nolan

“Inception” è un film di Christopher Nolan del 2010 di genere thriller fantascientifico candidato a 8 Premi Oscar e vincitore di 4

Questa sera in tv su Canale 20 di Mediaset andrà in onda il filmInception”, pellicola thriller fantascientifica di Christopher Nolan del 2010 che esplora l’universo onirico attraverso la mente dei personaggi.

“Inception”, la trama

Dominic “Dom” Cobb è un estrattore, un professionista che si occupa di estrarre segreti dalle menti delle persone mentre queste dormono, infiltrandosi nei loro sogni tramite uno speciale apparecchio che permette a un gruppo di partecipare a un “sogno condiviso”. Insieme al suo socio Arthur, cerca di entrare nella mente di Mr. Saito, un potente uomo d’affari giapponese, ma fallisce quando Mal, defunta moglie di Dom, appare nel sogno. In cambio della collaborazione, Saito offre a Dom la possibilità di tornare in America, da dove è fuggito poiché accusato dell’omicidio della moglie. Per riuscire realizzare l’innesto, tutti dovranno calarsi nel sogno di un membro della squadra, incaricato di volta in volta di controllare la sua proiezione onirica.

 

Viaggiare nei sogni

Con un cast stellare, “Inception” è una delle opere più affascinanti del regista Christopher Nolan. Un film che incrocia vari generi come il thriller, il fantascientifico e lo psicologico e affronta diversi temi. Fondamentali in questo film sono i dialoghi e tutti i piccoli dettagli. La trama si complica a mano a mano e, esattamente come succede nella storia, gli eventi si svolgono in modo labirintico seguendo uno schema di scatole cinesi. Nolan lavora con una freddezza e una rigorosità tale, da rendere chiaro un film complesso. Con la sua grande capacità, il regista gioca con l’attenzione del pubblico e lo rende protagonista lasciando libera interpretazione nella scena finale. Un film candidato a ben otto Premi Oscar vincendone quattro.

© Riproduzione Riservata