Sei qui: Home » Intrattenimento » Cinema » “Il primo uomo”, il film sulla storia di Neil Amstrong
Il film

“Il primo uomo”, il film sulla storia di Neil Amstrong

“Il primo uomo” è un film del 2018 diretto da Damien Chazelle che racconta la storia di Neil Amstrong come primo uomo sulla luna

Oggi vogliamo proporvi il film “Il primo uomo” in occasione dell’anniversario del primo sbarco sulla luna avvenuto nel 1969. Un “piccolo passo” che cambiò per sempre la storia dell’umanità e dell’evoluzione scientifica. “Il primo uomo”, diretto da Damien Chazelle, racconta la storia del protagonista assoluto dell’allunaggio, Neil Amstrong, basandosi sulla biografia ufficiale dell’astronauta “Il primo uomo. La biografia autorizzata di Neil Amstrong” scritta da James R. Hansen. Un personaggio, Amstrong, dal carattere particolare che porta nel cuore un dolore urlante.

“Il primo uomo”, la trama

Dopo aver subito il terribile lutto della perdita della figlia, Neil Armstrong, ingegnere aeronautico, entra alla NASA nel 1962. Dopo una carriera come pilota collaudatore dell’aereo-razzo X-15 Armstrong, assieme a David Scott, aggancia in orbita il modulo Agena nel corso della missione Gemini 8. Dopo aver ricevuto la notizia della morte dell’equipaggio di Apollo 1 e dopo aver testato, sopravvivendo ad un incidente grazie al seggiolino eiettabile, il prototipo del modulo lunare, partecipa alla missione Apollo 11 e diviene, il 20 luglio 1969, il primo uomo a mettere piede sulla Luna.

 

La persona dietro all’impresa

“Il primo uomo” racconta le sfaccettature della personalità difficile di Neil Amstrong. Il dolore immenso della perdita della figlia rende Amstrong taciturno, quasi indecifrabile. Per elaborare o fuggire dal dolore Amstrong si butta a capofitto nel lavoro che, però, non sembra assecondare le sue ambizioni e aspettative. Gli incidenti sono numerosi e minano anni di lavoro e fatiche. Sullo sfondo si combatte la guerra in Vietnam e l’America ha bisogno di un nuovo eroe. Neil Amstrong cerca la redenzione nel progetto Gemini che lo porterà a comprendere meglio la vita e i suoi drammi e lo riporterà alla moglie con cui, dopo la morte della figlia, aveva perso il rapporto.

© Riproduzione Riservata