Film

Il monologo di Blade Runner che ha reso famoso Rutger Hauer

Si è spento Rutger Hauer, l'attore che in Blade Runner ha pronunciato il monologo "Ho visto cose che voi umani non potreste immaginarvi"
Il monologo di Blade Runner che ha reso famoso Rutger Hauer

MILANO – Si sono celebrati ieri i funerali di Rutger Hauer, l’attore che impersonò il protagonista di Blade Runner. A darne la notizia è stato l’agente Steve Kenis che ha dato la notizia a Vanity: Rutger Hauer sarebbe morto il 19 luglio nella sua casa olandese. Il film diretto da Riddley Scott è uno di quei film che hanno davvero segnato la storia del cinema mondiale. Girato nel 1982, Blade Runner ci mostra di un futuro distopico ambientato nel 2019. Il protagonista replicante Roy Batty dichiara nel suo celebre monologo di essere arrivato il tempo di morire.

Il monologo

Il film Blade Runner viene ricordato oltre che per aver anticipato molte tendenze cinematografiche, anche per il fantastico monologo pronunciato proprio da Rutger Hauer. Il personaggio ripercorre la sua vita passata: ha assistito a eventi spettacolari che noi umani non possiamo immaginare. Il suo dispiacere è quello che insieme alla sua scomparsa, alla sua morte, anche i suoi ricordi svaniranno.

“Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi:
navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione,
e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser.
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo,
come lacrime nella pioggia.
È tempo di morire.”

I film di Rutger Hauer

Prima di aver recitato in Blade Runner, Rutger Hauer ha debuttato nel 1981 con Sylvester Stallone ne I falchi della notte. Il suo successo però è assicurato proprio da Blade Runner. Non è attore solo del filone fantascientifico, ma ha interpretato molti ruoli anche in quello avventuroso. Ha infatti affiancato Michelle Pfeiffer in Ladyhawke nei panni di Etienne Navarre. Nel 1988 si aggiudica il Golden Globe per il film Fuga da Sobibor, mentre l’anno seguente viene premiato come migliore attore al Seattle Film Festival per il film La leggenda del Santo Bevitore di Ermanno Olmi. Lo stesso film ha vinto il Leone d’Oro 1988 a Venezia.

 

© Riproduzione Riservata
Commenti