Sei qui: Home » Intrattenimento » Cinema » “Il giardino dei Finzi Contini”, il film tratto dal romanzo di Giorgio Bassani
Il film

“Il giardino dei Finzi Contini”, il film tratto dal romanzo di Giorgio Bassani

“Il giardino dei Finzi Contini”, tratto dall’omonimo romanzo di Giorgio Bassani è un film diretto da Vittorio De Sica nel 1970

Questa sera vi proponiamo il film “Il giardino dei Finzi Contini”, in onda su TV2000, canale 28. Una pellicola del 1970 diretta da Vittorio De Sica e tratta dall’omonimo romanzo di Giorgio Bassani. Una storia drammatica e commovente che ha reso il libro un vero capolavoro della letteratura italiana e che, grazie all’abilità cinematografica di De Sica è stato trasposto in un film altrettanto emozionante, seppur Bassani ne abbia poi preso le distanze.

“Il giardino dei Finzi Contini”, la trama

È il 1938 i Finzi Contini sono una ricca famiglia ebrea dell’alta borghesia di Ferrara. Le leggi razziali provocano l’espulsione degli ebrei dal circolo del tennis della città: la famiglia decide quindi di permettere agli amici dei due figli Micòl e Alberto di frequentare il magnifico parco della propria villa dove c’è un campo da tennis. Fra costoro ci sono Giorgio, anch’egli ebreo e figlio di un commerciante, che disapprova le amicizie altolocate del figlio, e il comunista milanese Giampiero Malnate. Giorgio fin dalla prima adolescenza è innamorato di Micòl, che prova però per lui solo un sentimento fraterno. Con lo scoppio della guerra, però, gli eventi precipitano.

Un film sorprendente

Nonostante l’autore del libro Giorgio Bassani abbia partecipato alla stesura del copione e si sia poi allontanato dal progetto per dissidi artistici, il film ripropone pienamente la storia raccontata nel romanzo. Una storia dolorosa e drammatica che molte famiglie dell’epoca hanno vissuto, sia per le persecuzioni sugli ebrei con le leggi razziali, sia per la guerra e l’ondata di morte che portava. De Sica ha avuto la maestria di portare sul grande schermo una storia facilmente riscontrabile con la realtà dei fatti e con un livello di empatia molto alto. I drammi che vivono i ragazzi che si incontrano nel giardino dei Finzi Contini avevano già profondamente toccato i lettori di Bassani, il film ne ha confermato la bellezza.

Riconoscimenti

Il film “Il giardino dei Finzi Contini” ha ottenuto 2 candidature e vinto un premio ai Premi Oscar, ha vinto 2 Nastri d’Argento, ha vinto un premio ai David di Donatello, Il film è stato premiato al Festival di Berlino.

 

Alice Turiani

© Riproduzione Riservata