Film da non perdere

Perché “La famosa invasione degli orsi in Sicilia” è un film da non perdere

Doppiato da Andrea Camilleri, arriva oggi nelle sale italiane "La famosa invasione degli orsi in Sicilia", il film diretto da Lorenzo Mattotti, il più grande illustratore italiano

Oggi esce finalmente nelle sale italiane “La famosa invasione degli orsi in Sicilia“, il film di animazione di Lorenzo Mattotti tratto dal celebre racconto di Dino Buzzati. A dare voce ai personaggi principali ci sono Toni Servillo, Antonio Albanese e Corrado Guzzanti, per non dimenticare l’inconfondibile voce di Andrea Camilleri nel ruolo del Vecchio Orso.

La trama

Nel tentativo di ritrovare il figlio da tempo perduto e di sopravvivere ai rigori di un terribile inverno, Leonzio, il Grande Re degli orsi, decide di condurre il suo popolo
dalle montagne fino alla pianura, dove vivono gli uomini. Grazie al suo esercito e
all’aiuto di un mago, riuscirà a sconfiggere il malvagio Granduca e a trovare
finalmente il figlio Tonio. Ben presto, però, Re Leonzio si renderà conto che gli orsi
non sono fatti per vivere nella terra degli uomini.

 

È ispirato a un racconto di Dino Buzzati

All’origine del film c’è un racconto di Buzzati pubblicato nel 1945 e pensato inizialmente come un romanzo a puntate per il Corriere dei Piccoli. A un certo punto, il romanzo fu persino censurato, perché la città disegnata da Buzzati assomigliava troppo a Berlino e gli Orsi vennero associati ai Comunisti. Qualche anno più tardi Dino Buzzati decise di farne un libro, riprese la storia dall’inizio e la riscrisse, aggiungendo una seconda parte. «È la sua atmosfera ad avermi influenzato molto, il modo di raccontare, come se si trattasse di leggende, di storie antiche – ci racconta il regista Lorenzo Mattotti – Buzzati risulta sempre pieno di magia, di mistero e a volte di un’atmosfera cupa». 

Il narratore è doppiato da Camilleri

Nel racconto di Dino Buzzati ci sono tanti personaggi che vanno e vengono e manca un filo conduttore. Da qui, l’idea di un cantastorie a cui affidare il racconto, una voce narrante che ci fa viaggiare nel mondo fantastico nato dalla penna di Buzzati e portato sullo schermo dal grande illustratore Lorenzo Mattotti. Sarà così la voce calda e profonda di Andrea Camilleri, il cantastorie per antonomasia, a guidarci lungo la narrazione. 

È diretto da Lorenzo Mattotti

Lorenzo Mattotti è forse il più grande illustratore e fumettista contemporaneo, autore di innumerevoli libri di successo e collaboratore di riviste e quotidiani, fra cui il New Yorker,  Vanity Fair, Le Monde, il Corriere della Sera e Repubblica. Alla sua prima prova da regista, Lorenzo Mattotti è legato indissolubilmente al mondo delle illustrazioni. La sua matita è in grado di evocare mondi fantastici, in grado di lasciare una suggestione profonda in chi vi si imbatte. I suoi disegni sono un’esplosione di colore e poesia, che nasce e si sviluppa in seno alla tradizione pittorica italiana. 

I colori sono luce. È sempre necessario definire le immagini attraverso la luce, ma non bisogna avere paura di un rosso, di un giallo. I colori sono energia e trasmettono energia positiva

 

 

© Riproduzione Riservata