Il docufilm

“Alla mia piccola Sama”, la guerra in Siria vista attraverso gli occhi di una donna

Il 13 febbraio arriva al cinema distribuito da Wanted il docufilm che racconta la storia di Waad al-Kateab attraverso gli anni della rivolta di Aleppo
"Alla mia piccola Sama", la guerra in Siria vista attraverso gli occhi di una donna

Un viaggio intimo nell’esperienza femminile della guerra, una lettera d’amore di una giovane madre a sua figlia. E’ questo “Alla mia piccola Sama”, il docufilm che racconta la storia di Waad al-Kateab attraverso gli anni della rivolta di Aleppo, in Siria, quando si innamora, si sposa e dà alla luce Sama, il tutto mentre intorno esplode il conflitto. Il film,  al cinema dal 13 febbraio e patrocinato da Amnesty International – Italia, è il primo lungometraggio dei registi premiati con l’Emmy, Waad al-Kateab ed Edward Watts distribuito da Wanted. I lettori di Libreriamo in esclusiva possono scaricare o utilizzare il coupon in basso per acquistare il biglietto al cinema a prezzo ridotto.

La trama

La storia di Waad inizia nel 2012 quando era studentessa di marketing alla Aleppo University. Con la sua macchina fotografica documenta la gioia e l’ottimismo di quei primi giorni. È allora che incontra un giovane medico di nome Hamza insieme al quale, con un gruppo di amici, continua a manifestare anche quando il regime ricorre alla violenza per soffocare le rivolte. Nel mezzo di tutto ciò, Hamza chiede a Waad di sposarlo. Dopo poco tempo Waad rimane incinta e i due ragazzi conducono una vita familiare del tutto simile a quella di qualsiasi giovane coppia, tranne per il fatto che la loro luna di miele si svolge in un momento di guerra. Waad si chiede se fuggire o meno dalla città per proteggere la vita di sua figlia, in un momento in cui partire significa abbandonare la lotta per la libertà per la quale ha già sacrificato così tanto. Quando stanno per lasciare la loro città hanno le lacrime agli occhi: un città distrutta, quel luogo dove è nato e morto un sogno di libertà. Sama così diventa un simbolo di amore e speranza che la violenza dei tiranni non potrà distruggere.

 

La campagna umanitaria

Il film non è soltanto è un documentario di grande qualità, ma è connesso alla campagna umanitaria Action For Sama . Ideata dai registi Waad Al-Kateab e Edward Watts, la campagna ha l’intendo di sensibilizzare il pubblico circa situazione di sofferenza in cui sono costretti a vivere i cittadini siriani. “Vorremmo che la gente capisse che la storia di Waad e la sua famiglia non è così diversa da quella che hanno vissuto la maggior parte dei suoi concittadini.” Per sostenere il progetto, basta scattare una foto e postarla sui propri profili social con gli hashtag #ActionForSama , #ForSama , #StopBombingHospitals .

I lettori di Libreriamo in esclusiva possono scaricare o utilizzare il seguente coupon per acquistare il biglietto al cinema a prezzo ridotto.

Alla mia piccola Sama

© Riproduzione Riservata