Sei qui: Home » Intrattenimento » E’ morto Raoul Casadei, addio al Re del Liscio
la scomparsa

E’ morto Raoul Casadei, addio al Re del Liscio

E' morto all'età di 83 anni Raoul Casadei, soprannominato "il Re del Liscio". Ambasciatore della sua terra con la celebre "Romagna mia"

E’ morto all’età di 83 anni Raoul Casadei, soprannominato “il Re del Liscio”. Con la celebre “Romagna mia” ha trasformato il folklore romagnolo in un genere riconosciuto e apprezzato in ogni angolo d’Italia. Con quella canzone Raoul Casadei ha costruito una carriera all’insegna dell’allegria, della solarità e della genuinità tipica della sua terra. Era ricoverato dal 2 marzo all’ospedale Bufalini di Cesena per Covid.

La carriera

Diplomato alle magistrali, Raoul Casadei è per diciassette anni maestro elementare. Già appassionato di musica dall’età di sedici anni, quando lo zio Secondo, direttore della più famosa orchestra di liscio romagnolo (fondata da lui nel 1928), gli regala una chitarra. Alla fine degli anni ’50 inizia a partecipare agli spettacoli dell’Orchestra Casadei. Lo zio decide di rinominare la sua formazione Orchestra Secondo e Raoul Casadei.

Dagli anni ’60, l’Orchestra Casadei diffonde la musica da ballo romagnola in tutta l’Italia eseguendo più di 365 concerti all’anno. Nel 1971, dopo la morte dello zio Secondo, Raoul prende in mano la conduzione dell’orchestra.

Luciano Ligabue: ecco le frasi più belle delle sue canzoni e i suoi libri

Luciano Ligabue, ecco le frasi più belle delle sue canzoni e i suoi libri

Oggi, 13 marzo, è il compleanno del cantautore Luciano Ligabue. Ricordiamo le frasi più belle delle sue canzoni e i suoi libri. 

Far conoscere il liscio e i valori della Romagna

La sua principale prerogativa è quella di far conoscere a livello mondiale il genere musicale del liscio, attraverso i valori della propria terra romagnola: la famiglia, l’amore e l’amicizia.

Negli anni ’70 avviene il cosiddetto “boom del liscio”. Si formano migliaia di orchestre e si riempiono le scuole di ballo. Nel 1973 Raoul scrive uno dei suoi più grandi successi, Ciao mare. Negli anni seguenti nascono altri successi: Simpatia, La mazurka di periferia, Romagna e Sangiovese, Romagna Capitale, Tavola grande. L’Orchestra Casadei è sulla cresta dell’onda. 

Nel 1980 si ritira dal palcoscenico e continua a gestire l’orchestra da dietro le quinte. Nel 1981 inaugura la motonave Ciao Mare “La Nave del Sole”, una balera galleggiante che da quell’anno fino al 1996 trasportò i turisti lungo la Riviera Romagnola sulle note del liscio. Nel 1997 venne venduta e dal 2000 Raoul propose alla già famosissima Motonave Tritone (di Cesenatico) di esporre sullo scafo il logo “La Nave del Sole” per mantenere viva la tradizione. Tuttora Tritone “La Nave del Sole” è in partenza dal porto di Cesenatico.

Nel 2013, insieme a Paolo Gambi ha scritto il libro “Bastava un grillo per farci sognare“, edizioni Piemme.

 

© Riproduzione Riservata