Film da non perdere

“Indovina chi viene a cena”, il primo bacio interrazziale nella storia del cinema

Questa sera su La7, non perdete "Indovina chi viene a cena", film che racconta la forza dell'amore contro qualsiasi discriminazione razziale
indovina-chi-viene-a-cena

Stasera, alle 21.15 su La7, andrà in onda “Indovina chi viene a cena“, film intramontabile che agli Oscar del 1968 ricevette ben 10 nominations. Diretto da Stanley Kramer con due mostri sacri di Hollywood, Spencer Tracy e Katharine Hepburn, “Indovina chi viene a cena” è diventato un vero e proprio classico della cinematografia mondiale. Nel 1998 l’American Film Institute l’ha inserito al novantanovesimo posto della classifica dei migliori cento film statunitensi di tutti i tempi.

Di cosa parla

Joey Drayton decide che è giunto il momento di far conoscere ai genitori il suo fidanzato. John è un medico affermanto, bello, elegante e proviene da una famiglia bene della California. In poche parole un genero impeccabile. Non fosse che John è nero. Ma Joey, cresciuta da genitori liberali nella tollerante San Francisco, non se ne preoccupa. Mamma e papà sapranno certamente accogliere John al meglio. Ben presto la ragazza scoprirà che un conto è predicare l’ugualiganza, l’altro è vedere una figlia sposarsi con un afroamericano nella poco progressista America degli anni Sessanta. 

Che cos’è l’amore

“Indovina chi viene a cena” parlò di una questione ancora scottante nell’America degli Sessanta: i matrimoni misti. Ed è il primo grande film di Hollywood in cui un uomo nero e una donna bianca si baciano: una piccola grande rivoluzione che segnò per sempre l’immaginario culturale degli Americani. 

Dalla scena finale del film, ecco uno dei passi più belli di “Indovina chi viene a cena”. 

Voi siete due esseri perfetti, che vi siete innamorati, e che purtroppo avete una diversa pigmentazione. E adesso io credo che qualunque obiezione possa fare un bastardo sulla vostra intenzione di sposarvi, solo una cosa ci sarebbe di peggio, e cioè che voi due, sapendo quello che fate, sapendo ciò che vi aspetta, e sapendo quello che sentite, non vi sposaste.

© Riproduzione Riservata
Commenti