Piccole donne

Emma Watson nasconde 2000 copie di Piccole donne in giro per il mondo

Per promuovere il film "Piccole donne", Emma Watson nasconde in giro per il mondo 2000 copie del celebre romanzo di Louise May Alcott
Emma Watson nasconde 2000 copie di Piccole Donne in giro per il mondo

Il 9 gennaio esce nelle sale cinematografiche italiane uno dei film più attesi: Piccole donne, il film diretto da Greta Gerwig, con un cast eccezionale. Tratto dall’amato libro di Louise May Alcott, il film è la storia delle quattro sorelle, a cui tutti noi ci siamo ispirati almeno un po’. Emma Watson interpreta la sorella maggiore Meg, Saoirse Ronan invece sarà Jo, Eliza Scanlen farà Beth e infine Florence Pugh sarà la più piccola delle sorelle Amy. Il cast però non si ferma qui: Laurie infatti sarà interpretato da Timothée Chalamet, mentre Louis Garrel sarà il professore Friedrich Bhaer. 
Zia March, invece, è la grande Maryl Streep
Per promuovere il film, Emma Watson ha deciso di organizzare una caccia al tesoro particolare.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Emma Watson (@emmawatson) in data:

 

La caccia al tesoro di Piccole donne

Emma Watson, la Meg di Piccole donne, ha deciso di promuovere il film in uscita il 9 gennaio, in un modo originale. Ha nascosto 2000 copie del romanzo in tutto il mondo. Infatti in 38 Paesi, tra cui l’Italia, si possono trovare, in differenti edizioni, le copie del celebre romanzo. 
Ogni copia contiene una nota di Emma Watson e se trovi una copia, puoi tenerla e conservarla, in modo del tutto gratuito. 

“Sono entusiasta di rivelare uno sforzo globale con @bookfairiesworldwide per nascondere 2.000 copie di Piccole Donne! #LWBookFairies inizia oggi e presenta oltre cento diverse edizioni del classico romanzo di Louisa May Alcott per celebrare l’uscita di #LittleWomenMovie, ognuna delle quali ha una nota speciale scritta da parte mia dentro.” 

Le caccia al tesoro di Emma Watson

Non è la prima caccia al tesoro che l’attrice organizza. In precedenza aveva nascosto le copie di libri scritti da autrici femministe per celebrare la Giornata Internazionale della donna. 

© Riproduzione Riservata
Commenti