Dal libro al film

“Elegia americana”, arriva su Netflix il nuovo film diretto da Ron Howard

Basato sull'omonimo bestseller autobiografico di J. D. Vance, il film racconta, attraverso il confronto di tre generazioni, un sogno di benessere e di riscatto che passa attraverso la lotta e la miseria.
"Elegia americana", arriva su Netflix il nuovo film diretto da Ron Howard

Esce su Netflix il 24 novembre “Elegia americana”, il nuovo film pronto ad arrivare sui grandi schermi statunitensi e sulla piattaforma Netflix basato sull’omonimo bestseller autobiografico di J. D. Vance. Il film, diretto dal regista premio Oscar Ron Howard e sceneggiato dalla produttrice televisiva Vanessa Taylor, si basa sulle memorie del suo autore, J. D. Vance. Il film racconta, attraverso il confronto di tre generazioni, un sogno di benessere e di riscatto che passa attraverso la lotta e la miseria.

La trama

J.D. Vance (Gabriel Basso), ex marine dell’Ohio e attualmente studente di legge a Yale, sta per ottenere il lavoro che ha sempre sognato quando una crisi familiare lo costringe a tornare nella casa che ha cercato di dimenticare. J.D. deve districarsi tra le complesse dinamiche culturali della sua famiglia, tipiche delle comunità montane degli Appalachi, inclusa la sua precaria relazione con la madre Bev (Amy Adams), afflitta da problemi di dipendenza. Ispirato dai ricordi della nonna Mamaw (Glenn Close), la solida e arguta figura femminile che l’ha allevato, J.D. impara ad accettare l’indelebile influenza della famiglia sul suo percorso personale.

Dal libro al film

Il film è tratto dal bestseller del New York Times di J.D. Vance, diretto dal premio Oscar Ron Howard e prodotto dal premio Oscar Brian Grazer. ELEGIA AMERICANA è un’intensa autobiografia che offre uno spaccato del percorso di una famiglia verso la sopravvivenza e il trionfo. Seguendo tre colorite generazioni, ognuna con le proprie difficoltà, la storia di J.D. esplora i pregi e i difetti legati all’esperienza della sua famiglia. Il libro era stato interpretato dalla critica come un possibile confronto tra un’America rurale in crisi economica e “l’altra America”, quella di Donald Trump.

 

© Riproduzione Riservata
Commenti