I film da vedere per ricordare gli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001

Anche il mondo del cinema commemora gli eventi dell'11 settembre 2001. Ecco i film da vedere per ricordare l'orrore di quella giornata
I film da vedere per ricordare gli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001

Tenere viva la memoria di quell’11 settembre 2001 in cui, a seguito degli attacchi terroristici alle Twin Towers (Torri Gemelle) di New York e al Pentagono, persero la vita 2.974 persone e la rischiarono tante altre, è fondamentale. E ci sono tanti modi per ricordare: le celebrazioni, i documentari, le opere d’arte dedicate o segnate da quegli eventi; ed infine anche il cinema. Ecco allora quali sono i film che raccontano quei drammatici eventi.

LEGGI ANCHE: 11 settembre 2001, le opere d’arte distrutte, danneggiate e commemorative

Fahrenheit 9/11

Dalla vittoria di Bush alle presidenziali statunitensi nel 2000, agli attentati dell’11 settembre 2001, fino alla guerra in Iraq esaminando passo per passo i rapporti tra i Bush, gli USA e Bin Laden: questa è la trama di Fahrenheit 9/11, il docufilm diretto da Michael Moore che nel 2004 si aggiudicò la Palma d’Oro al Festival di Cannes. Dal titolo stesso del docufilm si capisce già quello il regista vuole comunicare: il titolo rimanda infatti al celebre romanzo di Ray Bradbury Fahrenheit 451 solo che non vengono rappresentati i libri che bruciano ma «La temperatura a cui la libertà brucia!».

United 93

3 aerei hanno segnato l’11 settembre 2001: 2 che si schiantarono contro le Torri Gemelle a New York e uno che si schiantò contro il Pentagono. Ecco il film del 2006 United 93, scritto e diretto da Paul Greengrass, nominato agli Oscar per la miglior regia e il miglior montaggio e vincitore di due BAFTA nella medesima categoria, racconta questi avvenimenti da dentro gli aeri che in quel giorno vennero dirottati, partendo dall’intrusione dei terroristi sui 3 voli fino al loro schianto.

World Trade Center

World Trade Center, film diretto da Oliver Stone e interpretato tra gli altri da Nicolas Cage, è la seconda pellicola cinematografica dedicata alla strage degli attentai alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001, dopo United 93.

In un giorno come tutti gli altri il sergente del Dipartimento di Polizia Portuale della città di New York John McLoughlin, si reca al lavoro, ma anziché far fronte ai crimini cittadini deve affrontare la distruzione del World Trade Center. Lui e al sua squadra entreranno nella Torre Sud per soccorrere chi ancora vi è intrappolato dentro, ma il crollo delle torri costerà la vita a molti di loro.

Molto forte, incredibilmente vicino

Il film Molto forte, incredibilmente vicino, adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Jonathan Safran Foer, vicino è del 2011 e vede protagonisti il piccolo Thomas Horn, Tom Hanks, Sandra Bullock oltre a John Goodman, Viola Davis e Jeffrey Wright diretto da Stephen Daldry.

L’11 settembre 2001 ha perso la vita il padre del bambino di soli 9 anni Oskar Shell. I due erano legati da un rapporto speciale e Oskar ora si ritrova a dover elaborare il lutto. La madre tenta di consolarlo e di “spiegare” l’accaduto, ma il piccolo non ne vuole sapere e il rapporto tra i due s’inclina sempre di più. Si fortifica invece quello con la nonna paterna che si fa sempre più stretto e profondo. Oskar, cercando nel magazzino del padre, troverà poi una misteriosa chiave: inizia così la ricerca di ciò che questa chiave può aprire cosicché Oskar possa (foprse) scoprire l’ultimo messaggio paterno.

Zero Dark Thirty

Basato sull’attività dei servizi segreti che ha portato all’individuazione e all’uccisione di Osama bin Laden il 2 maggio 2011 ad Abbottabad (in Pakistan), da parte dei Navy SEALs dell’unità antiterrorismo della Marina degli Stati Uniti, il film (vincitore nel 2013 di un premio Oscar e di un Golden Globe) racconta la storia dell’agente della CIA Maya Lambert (interpretata da Jessica Chastain) e delle sue indagini per arrivare a scovare il eader di Al-Qaida. Maya Lambert è un personaggio fittizio, ma in parte modellato sulla figura dell’agente Alfreda Frances Bikowsky.

La 25ª ora

Sebbene la trama di questa pellicola diretta da Spike Lee, tratta dall’omonimo romanzo di David Benioff, non sia basata suglia avvenimenti dell’11 settembre 2001 è diventata comunque un ricordo di quel tragico evento. Difatti questo fu il primo film a mostrate Ground Zero. Tramite la vita del protagonista, uno spacciatore di Manhattan che vive le sue ultime 24 di libertà prima di andare in prigione, il film ci mostra (come una sorta di parallelismo) le ultime ore di libertà di New York, già sprofondata nell’orrore del ricordo di quella giornata.

The Unknown Known

Un confronto spietato tra Errol Morris e Donald Rumsfeld, il Segretario della Difesa degli Stati Uniti all’epoca dei fatti. Donald, che è uscito indenne dal Watergate, tenterà, in questa lunga ed insidiosa intervista, di rispondere alle spinose domande di Errol. Rumsfeld, considerato l’uomo a conoscenza  di tutti i segreti militari nei confronti di Iraq ed Afghanistan dovrà quindi dimenarsi in questo terzo grado e raccontare la sua versione dei fatti.

Reign over me

Dopo aver perso la moglie e le figlie in uno degli aerei kamikaze dell’11 settembre 2001, l’ex dentista Charlie Fineman, interpretato da Adam Sandler, ha perso la voglia di vivere ed il senso stesso della vita e della realtà. Nel contempo il suo ex compagno di college Alan Johnson, anche lui dentista, nonostante la bella moglie, le due figlie e una buona reputazione sul posta di lavoro, si fa mettere i piedi in testa da tutto e da tutti (persino dalla consorte) vivendo in un costante stato di insoddisfazione. I due nel corso del film, diretto nel 2007 da Mike Binder, si rincontreranno e tra alti e bassi consolideranno la loro amicizia aiutandosi reciprocamente e supportandosi a vicenda per affrontare le difficoltà della vita.

Remember me

Una vita complessa quella di Tyler Hawkins (Robert Pattinson) figlio del ricco e severo avvocato Charles Hawkins: il fratello, ritrovato impiccato dallo stesso Tyler, si è suicidato poco tempo prima, ora i suoi genitori divorziano e la sorellina è ciò che gli rimane da proteggere. In preda al dolore Tyler si trasforma in un rubelle a tutti gi effeto incintrando la sua anima gemelle che come lui ha un passato traumatico. Il rapporto col padre è tutt’altro che feklice e Tyler quasi non ne vuole sapere di averci a che fare. Ma nonostante Charles sia molto rigido nei suoi confronti, comorende che il loro rapporto rapporto si sta inclindno e per evitare di perfderlo decode con una scusa di passare del tempo con Tyler nel suo ufficio al World Trade Center. Ma attenzione: il giorno che Tyler va nello studio del padre è l’11 settembre 2001. Cosa succederà?

LEGGI ANCHE: Le poesie dedicate all’11 settembre, da Alda Merini a Wisława Szymborska

© Riproduzione Riservata