il 25 ottobre

Al cinema “Disobedience”, il film tratto dal bestseller di Naomi Alderman

Dal 25 ottobre arriva nelle sale “Disobedience”, il nuovo film del regista premio Oscar Sebastian Lelio, tratto dall’omonimo bestseller di Naomi Alderman
Al cinema "Disobedience", il film tratto dal bestseller di Naomi Alderman

MILANO – Il 25 ottobre esce nelle sale Disobedience del regista premio Oscar Sebastián Lelio, tratto dall’omonimo best seller di Naomi Alderman (pubblicato in Italia da Nottetempo con il titolo “Disobbedienza”).  Fanno parte del cast del film il premio Oscar Rachel Weisz, la candidata all’Oscar Rachel McAdams e Alessandro Nivola.

La storia

La trama, tratta dal romanzo Disobedience di Naomi Alderman, è ambientata nella comunità ebraica ortodossa della Londra contemporanea, e racconta la storia della emancipata e anticonformista Ronit che torna a casa per i funerali del padre. L’incontro con la più timida Esti, con cui ha aveva avuto un amore giovanile, ora sposata con suo cugino Dovid, riaccende una passione proibita.

Il regista

Il regista è Sebastián Lelio, cileno, vincitore nel 2018 del primo Oscar della storia del Cile con la pellicola “Una donna fantastica”, aggiudicandosi la nomina vittoria come Miglior Film Straniero. Prima ancora, nel 2013, aveva  stupito il pubblico con “Gloria”, campione di incassi e premiato al Festival di Berlino.

«Mi sono subito innamorato dei tre personaggi protagonisti – commenta il regista a proposito di Disobedience – Questa è una storia d’amore tra tutti e tre. Disobedience è un viaggio molto intenso in cui i personaggi attraversano situazioni tumultuose. La storia esplora l’intero spettro di emozioni di Ronit, Esti e Dovid. Il contesto del mondo della comunità di ebrei ortodossi è certamente importante, ma il tema della storia è decisamente universale». E aggiunge Rachel McAdams, «Il film esplora il tema della libertà personale e di ciò che significhi seguire la propria strada […] Una bellissima storia d’amore, ma non di un solo tipo di amore. Si parla dell’amore per Dio, dell’amore per l’amicizia e dell’amore romantico. […] È una storia che doveva essere raccontata».

© Riproduzione Riservata
Commenti