Sei qui: Home » Intrattenimento » Cinema » “Black or white”, il film che fa riflettere sulle differenze razziali
Il film

“Black or white”, il film che fa riflettere sulle differenze razziali

“Black or white” è un film del 2014 diretto da Mike Binder che racconta la storia di due famiglie e la battaglia per l’affidamento della nipote

Questa sera in tv su Rai Movie, canale 24, andrà in onda “Black or White”, un film del 2014 diretto da Mike Binder che racconta la drammatica storia di due famiglie e della battaglia per l’affidamento della piccola Eloise. Un film importante per capire le differenze razziali che ancora vivono nella nostra società.

“Black or white”, la trama

L’avvocato Elliot Anderson ha appena perso la moglie in un incidente d’auto, qualche anno dopo la morte della loro amata figlia diciassettenne nel dare alla luce Eloise. Come se non bastasse, la nonna paterna di Eloise, Rowena, si fa avanti per chiedere la custodia della piccola e nonno Elliott dovrà lottare con tutti i mezzi legali per tenere con sé quella nipotina che è tutto ciò che gli resta della propria famiglia. Elliot però, dalla morte della figlia, alza un po’ troppo il gomito, il padre di Eloise è un drogato quasi in disintossicazione e la famiglia paterna della bambina è afroamericana. L’avvocato di Rowena si troverà a gestire un vecchio ricco e bianco contro un giovane povero e nero.

freedom-writers-il-film-Erin-Gruwell-1201-568

“Freedom writers”, il film che racconta la storia dell’insegnante Erin Gruwell

“Freedom writers” è un film del 2007 diretto da Richard LaGravenese tratto dal libro “The Freedom Writers Diary” di Erin Gruwell

 

Una situazione difficile

Il film “Black or white” mette in mostra, seppur in modo molto drammatico, una realtà purtroppo ancora molto attuale. Le differenze tra bianchi e neri, soprattutto se si tratta di questioni legali ed istituzionali sono ancora molto marcate. Quello che viene chiamato white privilege è esattamente ciò che viene a galla in questa storia. La pellicola racconta il precario equilibrio che esiste nella convivenza tra le razze negli Stati Uniti mischiando il genere drammatico a quello del thriller legale con una buona maestria. Il cast esegue un ottimo lavoro di interpretazione con Kevin Costner e Octavia Spencer che sono ormai una garanzia, insieme alla giovane Jillian Estell che debutta meravigliosamente in un ruolo molto intenso.

Alice Turiani

© Riproduzione Riservata