Sei qui: Home » Intrattenimento » Atypical, ecco perché dovremmo vedere tutti questa serie tv sull’autismo
Serie tv sull'autismo

Atypical, ecco perché dovremmo vedere tutti questa serie tv sull’autismo

Atypical è una serie originale Netflix incentrata sulla storia di Sam, un giovane ragazzo autistico. Ecco perché tutti dovremmo vederla.

Atypical” segue le disavventure della famiglia Gardner – principalmente Sam (Keir Gilchrist), che soffre di autismo, mentre lotta nel mondo del liceo, dell’amore e delle domande per il college. “Atypical” è uno sguardo riflessivo sulle diverse sfaccettature dell’umanità. È uno spettacolo che potrebbe piacere a tutti, ma, cosa più importante, la rappresentazione dell’autismo lo rende uno show che abbiamo bisogno di guardare. 

Una serie tv rivoluzionaria e necessaria

In “Atypical”, il creatore dello show, Robia Rashid, ha dimostrato di essere un esperto nel rappresentare l’autismo in modo positivo e autentico. La prima stagione ha ricevuto critiche per la presenza di quello che sembra essere il personaggio autistico di default nell’intrattenimento: un maschio etero, bianco e cisgender con un’affinità per le materie STEM e una mancanza di empatia. E, sfortunatamente, questo personaggio non era interpretato da qualcuno con autismo. Tuttavia, la nuova stagione dello show esce deliberatamente da questi confini in vari modi. In primo luogo, Sam prova la terapia di gruppo e gli spettatori vengono coinvolti nel suo nuovo gruppo di pari, interpretati da cinque attori, ognuno con autismo.

Secondo Rashid, “È uno show, prima di tutto è su una famiglia, ma è sicuramente sulla comunità dell’autismo, quindi volevo il maggior coinvolgimento possibile della comunità dell’autismo e ho amato l’idea di questo gruppo di pari. Ha avuto più successo, è stato più divertente e bello di quanto sperassi”.

 

Leggere aiuta i bambini con autismo a relazionarsi meglio

Leggere aiuta i bambini con autismo a relazionarsi meglio

Una ricerca ha rilevato che la lettura contribuisce a ridurre l’aggressività e a migliorare le capacità comunicative dei bambini che, a causa di disabilità come l’autismo o la sindrome di Down, hanno difficoltà di relazione

Un personaggio autistico incredibile

Naturalmente, è fondamentale guardare come Sam, il personaggio più prominente della serie, è stato caratterizzato. Negli episodi delle varie stagioni, è stato rappresentato alle prese con l’indipendenza, dal cucinare la sua colazione al decidere quale college vuole frequentare. Nel fare ciò, Sam sciocca i suoi amici e la sua famiglia scegliendo di perseguire l’arte invece di un programma STEM. Questo è chiaramente uno stimolo per allontanarsi dall’idea che tutti nell’autismo, sono geni della matematica e della scienza e che quelli con autismo non sono abbastanza sensibili per l’arte. Sì, Sam ha ancora un talento per la biologia e un debole per i pinguini artici, ma è anche appassionato d’arte.

Contro gli stereotipi dell’autismo

Questa dualità è in parte il motivo per cui Sam è un personaggio così dinamico. Il suo autismo spiega come esso elabora il mondo, ma non è l’unica qualità che lo definisce. Non è una compilation ambulante di sintomi, è una persona con hobby, relazioni e paure. Fa errori e impara da essi, ha drammi familiari ed è confuso con le ragazze. Il personaggio di Sam è riferibile a tutti, anche agli spettatori neurotipici.
Alla fine della giornata, ciò che rende questo spettacolo così importante è la sua relazionabilità. Altri spettacoli che ritraggono l’autismo (“The Good Doctor” o “Rain Man”, per citarne un paio) e presentano i personaggi come se fossero praticamente ultraterreni. Mentre questi personaggi non sembrano reali (anche se la sindrome l’autismo è molto reale), la capacità di Sam di connettersi con il pubblico permette agli spettatori di conoscerlo e dà allo show autenticità.

Giornata mondiale dell'autismo, frasi e citazioni per una maggiore consapevolezza

Giornata mondiale dell’autismo, frasi e citazioni per una maggiore consapevolezza

Il 2 aprile si celebra la Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo. Ecco frasi e citazioni per sensibilizzare le persone verso questa patologia

L’importanza del rappresentare l’autismo

Anche gli intrecci romantici di Sam e il suo rapporto con i suoi genitori sono complicati. I suoi sentimenti cambiano e crescono in ogni episodio. È importante includere le diverse dinamiche e gli strati di ogni relazione perché lo rende realistico. È umanizzante, il che non dovrebbe essere rivoluzionario, ma in un certo senso lo è. In un mondo con una grave mancanza di rappresentazione dell’autismo nell’intrattenimento, è necessario sottolineare il fatto che le persone autistiche sono, in effetti, solo persone.

 

 

Stella Grillo

 

© Riproduzione Riservata