Lutto nella tv

Addio a Riccardo Garrone, volto noto della tv e del cinema

L'attore italiano ci lascia all'età di 89 anni
Addio a Riccardo Garrone, volto noto della tv e del cinema

MILANO – E’ morto in ospedale a Milano l’attore Riccardo Garrone, 90 anni da compiere l’1 novembre. Dopo l’accademia drammatica e l’esordio con Mario Mattoli (Adamo ed Eva) ha lavorato con tutti i grandi nomi da Fellini a Mario Monicelli, passando per Dino Risi, Luigi Zampa, Ettore Scola, Damiano Damiani. Popolare anche in tv dove partecipò alla prima edizione di un Medico in Famiglia.

.

LA VITA E LA CARRIERA – Garrone comincia la sua carriera frequentando l’Accademia d’arte drammatica “Silvio D’Amico” nel 1949. Inizia a lavorare in teatro l’anno dopo con la compagnia Gassman-Torrieri-Zareschi. Dopo un girovagare per diverse compagnie approda alla compagnia del Teatro Parioli di Dino Verde dove inizia la sua carriera in ruoli brillanti, che prosegue al Teatro Sistina dal 1984 fino al 1987. Seguirà, dal 1987 al 1991, la collaborazione con la compagnia di commedie leggere di Antonella Steni, con la quale tornerà a lavorare negli anni seguenti (come nella commedia Grigio brillante, del 2001). Torna in seguito al Teatro Sistina interpretando la commedia musicale Aggiungi un posto a tavola (1990). È molto intensa e significativa la sua attività cinematografica. Recita in 150 film con i più importanti registi italiani: Il bidone (1955) e La dolce vita (1960), nel quale interpreta il proprietario delle casa dove si tiene l’orgia, di Federico Fellini, Venezia la luna e tu (1958) e Il successo (1960) di Dino Risi, L’audace colpo dei soliti ignoti(1959) di Nanni Loy e Bello, onesto, emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata (1971) di Luigi Zampa.

.

© Riproduzione Riservata
Commenti