Sei qui: Home » Frasi » “Tre cose ci sono rimaste…” la bufala dell’aforisma attribuito a Dante
il dibattito

“Tre cose ci sono rimaste…” la bufala dell’aforisma attribuito a Dante

"Tre cose ci sono rimaste del paradiso: le stelle, i fiori e i bambini" è un'aforisma che spesso viene attribuito a Dante Alighieri. Abbiamo chiesto ad una serie di esperti del Sommo Poeta se è corretto o no attribuirgli questa citazione.

“Tre cose ci sono rimaste del paradiso: le stelle, i fiori e i bambini” è un’aforisma che spesso viene attribuito a Dante Alighieri. Abbiamo chiesto ad una serie di esperti del Sommo Poeta se è corretto o no attribuirgli questa citazione.

L’aforisma attribuito a Dante

L’aforisma è molto diffuso su internet ed è presente con questa attribuzione in tutti i principali siti di aforismi e citazioni. Addirittura, in passato ci sono state trasmissioni televisive che hanno citato tale aforisma con la falsa attribuzione al Sommo Poeta.  Purtroppo, nessuna delle fonti sopracitate riportano l’opera da cui sarebbe tratta questa.

Analisi delle opere di Dante

Alcuni siti si sono “lanciati” nel riportare la presenza dell’aforisma “Tre cose ci sono rimaste del paradiso: le stelle, i fiori e i bambini” all’interno dal Canto V, vv.74-75 del Paradiso. Controllando, però, non si nota la presenza di questi versi non solo in quel canto, ma in tutta la Divina Commedia. Oltre alla Commedia, è possibile esaminare anche altre opere di Dante come Convivio, Epistole, Monarchia per accorgersi che non esista nessuna frase o passaggio che si avvicini anche lontanamente alla citazione che viene attribuita a Dante. Quindi, da una ricognizione sul corpus testuale Dantesco emerge che questa frase non c’è in nessuna sua opera.

La sentenza finale

La falsa attribuzione al Sommo Poeta di questa frase non è una questione solamente italiana. La frase si trova in qualche sito anche in lingua inglese, sempre con attribuzione a Dante Alighieri: “Three are the things still left in paradise: stars, flowers and children”. Della stessa frase esiste pure una versione ancora più “poetica”: “Three things remain with us from paradise: stars at night, flowers during the day and the eyes of children”. Versione italiana o straniera, la sentenza definitiva resta la stessa: l’attribuzione di questa frase a Dante è una bufala.

© Riproduzione Riservata