Sei qui: Home » Frasi » Charles M. Schulz, le frasi e gli aforismi celebri
100 anni del padre dei Peanuts

Charles M. Schulz, le frasi e gli aforismi celebri

Celebriamo i 100 anni di Charles M. Schulz proponendo le frasi e le citazioni più famose del geniale inventore di Charlie Brown, Snoopy e i Peanuts

Oggi Charles M. Schulz compie 100 anni. Schultz nacque il 26 novembre 1922 a Minneapolis il genio del fumetto e padre dei Peanuts. La sua prima striscia a fumetti con cadenza regolare fu pubblicata nel 1947 dal St. Paul Pioneer Press e si intitolava Li’l Folks.

Anche il Saturday Evening Post accettò di pubblicare alcune vignette dei Li’l Folks. Fu in queste strisce che apparve per la prima volta Charlie Brown, così come un cane somigliante a Snoopy. Nel 1950 Schulz propose i suoi lavori alla United Features Syndicate e i Peanuts furono pubblicati per la prima volta il 2 ottobre 1950.

I Peanuts di Charles Schultz un fenomeno globale

Le sue strisce e i suoi indimenticabili personaggi sono un fenomeno di culto e a loro sono stati dedicati anche gli studi di eminenti letterati, tra cui Umberto Eco. Riportiamo di seguito le frasi e gli aforismi più celebri di quello che verrà ricordato da tutti come il ‘papà’ di Snoopy e Charlie Brown.

Charles Schultz con la moglie Marion. 100 anni dalla nascita
Photo courtesy Orange County Archives. Knott’s Berry Farm Collection

Perché si chiamano Peanuts

La United Feature Syndicate impose all’autore di modificare il layout passando al formato a strisce a quattro piccole vignette che sarebbero potute essere disposte a quadrato o in linea a secondo della necessità dei quotidiano.

Il termine Peanuts venne scelto perché indicava nel teatro la sezione con i posti più economici e a volte usato anche per indicare il pubblico composto da bambini. Charles Schultz penso che tale nome dato alla sezione economica del teatro fosse una cosa ridicola, senza nessuna dignità e rispetto soprattutto per i bambini.

Ecco perché decise di fare diventare i Peanuts il punto di forza della serie, in quanto lo spazio ridotto delle vignette permettevano di rendere i personaggi ancora più originali.

Schulz ha disegnato ininterrottamente la striscia per 50 anni, senza avvalersi di assistenti, nemmeno per i testi e la colorazione. L’ultima striscia è stata disegnata il 3 gennaio 2000 e pubblicata il giorno dopo la morte di Schulz. Poiché Schulz nel suo testamento ha proibito la continuazione della serie, molti giornali statunitensi hanno cominciato a ripubblicare le vecchie strisce con il titolo di Classic Peanuts.

La morte di Schultz 

Charles Schulz morì il 12 febbraio 2000 a Santa Rosa in California a causa di un attacco cardiaco. Il giorno dopo fu pubblicata la sua ultima striscia, in cui lasciava a Snoopy il compito di congedarsi dai suoi lettori.

«Cari amici, ho avuto la fortuna di disegnare Charlie Brown e i suoi amici per quasi cinquant’anni. È stata la realizzazione del sogno che avevo fin da bambino. Purtroppo, però, ora non sono più in grado di mantenere il ritmo di lavoro richiesto da una striscia quotidiana. La mia famiglia non desidera che i Peanuts siano disegnati da qualcun altro, quindi annuncio il mio ritiro dall’attività. Sono grato per la lealtà dei miei collaboratori e per la meravigliosa amicizia e l’affetto espressi dai lettori della mia “striscia” in tutti questi anni. Charlie Brown, Snoopy, Linus, Lucy… non potrò mai dimenticarli…»

Charles Schulz .

Ecco le frasi e le citazioni di Charles M. Schulz e dei suoi Peanusts

“La felicità è accarezzare un cucciolo caldo caldo, è stare a letto mentre fuori piove, è passeggiare sull’erba a piedi nudi, è il singhiozzo dopo che è passato.”

*******

.“Ognuno di noi ha bisogno di qualcuno che baci via le nostre lacrime.”

*******

“Tutte le lacrime vanno baciate via.”

*******

“Piove sempre su chi non è amato!”

*******

“Mi dispiace capo, è il mio problema, temo… mi chiedo sempre il perché.”

*******

“Nella vita hai bisogno di molto di più di qualcuno accanto che ti dica che stai facendo la cosa giusta.”

*******

Non mi va di affrontare i problemi di petto. Penso che il modo migliore per risolvere i problemi sia evitarli. Questa è una mia filosofia ben definita… Nessun problema è tanto grande o complicato che non gli si possa sfuggire!

*******

“Sicurezza è avere un cassetto pieno di calze di lana!”

*******

“La vita è più facile se si teme soltanto un giorno alla volta.”

*******

“La vita è come una granatina, bisogna saperla sorbire.”

*******

“Una vita romantica è una vita tragica successa ad un altro.”

*******

“Ricordati: noi non invecchiamo; maturiamo!

*******

.“Gli addii mi fanno sempre male alla gola, ho bisogno di più ‘ciao’”

*******

.“Mai stare svegli la notte a rivolgersi domande a cui non si sa rispondere.”

*******

.“Il segreto della felicità è avere tre cose da aspettarti e nulla da temere!”

*******

A volte, se sei depresso, non vorresti fare niente. Tutto quel che vuoi fare è appoggiare la testa al braccio, e guardare nel vuoto. A volte puoi andare avanti così per ore. Se sei eccezionalmente depresso, devi perfino cambiare braccio.

*******

“Se pensi ad una cosa alle tre del mattino e poi ci ripensi l’indomani a mezzogiorno, arrivi a conclusioni diverse.”

*******

“Ho visto le inchieste… Ho letto tutti gli articoli… Non m’importa cosa dicono tutti… Uno dei grandi piaceri della vita è rimpinzarsi di vaccate!”

*******

“Linus: la vita non è mai a senso unico, Charlie Brown. Qualche volta perdi e qualche volta vinci. Charlie Brown: davvero? Wow, sarebbe favoloso!”

*******

“Le estati volano sempre… gli inverni camminano!”

*******

“Il segreto della felicità è possedere una decappottabile e un lago.”

*******

“Charlie Brown: Chissà perché succede… Proprio quando ti pare che tutto sia perfetto, la vita ti rifila un colpo! Linus: Capisco cosa vuoi dire.. Forse potremmo sempre portare il casco.”

*******

“Ieri ero un cane… Oggi sono un cane… Domani, probabilmente, sarò ancora un cane. Sigh! C’è così poca speranza di far carriera…”

*******

“Non seguitemi: mi sono perso anch’io”

*******

Shermy: Gli adulti mi chiedono sempre cosa farò da grande… Come facciamo a saperlo? Tu sai cosa sarai da grande, Charlie Brown? Charlie Brown: Certo. Sarò solo!

*******

“A volte la notte me ne sto sveglio a chiedermi: “Dove ho sbagliato?”. Poi una voce mi dice: “Questo prenderà ben più che una notte.”

*******

“Essere bisbetica tutto il giorno fa venire fame!”

*******

“Un’intera montagna di ricordi non uguaglierà mai una piccola speranza.”

*******

“Una lezione di aerobica non si perde… si scampa!”

 

© Riproduzione Riservata