dal 27 aprile al 19 giugno 2016

“Punto d’ombra”, il viaggio fotografico tra luce e buio di Teju Cole

L'esposizione consta 65 immagini accompagnate da parole che testimoniano i viaggi di Cole in tutto il mondo
Uno scatto di Teju Cole

MILANO –  Inaugura oggi “Punto d’ombra” che rappresenta il nuovo lavoro di Teju Cole: 65 immagini e parole che, come le pagine di un diario visivo, seguono e testimoniano i suoi diversi viaggi e peregrinazioni nel mondo. L’esposizione situata al Forma Meravigli di Milano, a cura di Alessandra Mauro, resterà aperta dal 27 aprile al 19 giugno 2016.   

PUNTO D’OMBRA – Si tratta di una raccolta di 65 immagini accompagnate da parole che testimoniano i viaggi di Cole in tutto il mondo. “Punto d’ombra” nasce da un’idea del 2011 e sviluppato dopo una parziale e temporanea cecità di Cole a causa di una piccola perforazione della retina. Il periodo caratterizzato da una visione ridotta, con un solo occhio, ha dato vita a questo progetto creativo che ci spinge  a riflettere sui punti di vista.

TEJU COLE – Teju Cole è uno scrittore, fotografo e storico nigeriano naturalizzato statunitense. Nato negli USA da genitori nigeriani venne cresciuto in Nigeria. Tornato negli stati uniti a 17 anni dove vive tuttora a New York. La mostra è accompagnata dal libro Punto d’ombra, pubblicato dalla casa editrice Contrasto per la collana “In parole”.

© Riproduzione Riservata
Commenti