Sei qui: Home » Fotografia » “Oliviero Toscani. Professione fotografo”, la mostra a Milano
Mostre fotografiche

“Oliviero Toscani. Professione fotografo”, la mostra a Milano

Il Palazzo Reale di Milano ospita dal 24 giugno una grande mostra dedicata al fotografo Oliviero Toscani, in occasione dei suoi 80 anni.

Scopriamo di più su uno degli eventi dell’anno, “Oliviero Toscani. Passione fotografo”, la grande mostra dedicata al fotografo milanese in occasione dei suoi 80 anni ed ospitata dalle splendide sale del Palazzo Reale di Milano a partire dallo scorso 24 giugno. 

“Oliviero Toscani 80”, la mostra diffusa organizzata dal Comune di Milano

Il 28 febbraio 2022, giorno in cui Oliviero Toscani ha compiuto 80 anni, la Città di Milano ha organizzato per festeggiarlo una mostra sui generis: non un’esposizione in una galleria o in un museo, ma una mostra diffusa proprio per Milano, la sua città natale. L’evento, dal titolo “Oliviero Toscani 80”, ha celebrato il grande fotografo per un solo giorno con centinaia di manifesti per la Città, facendo giungere contemporaneamente migliaia di mail allo Studio Toscani che chiedevano di poter vedere l’intera mostra. Essendo un evento temporaneo, la mostra durò giusto le 24 ore del suo compleanno.

Oliviero Toscani. Passione fotografo

A qualche mese di distanza il Comune di Milano offre nel suo spazio più prestigioso, Palazzo Reale, la prima grande rassegna dedicata al suo lavoro, in continuità con l’iniziativa del 28 febbraio che era stata fortemente sostenuta da Comune di Milano-Cultura. 

La mostra “Oliviero Toscani. Professione fotografo” – che è la più grande ed articolata mai organizzata in Italia sulle opere di Toscani – raccoglie i lavori da lui realizzati dai primi anni ’60 fino a oggi: immagini e campagne pubblicitarie che lo hanno reso noto e riconoscibile in tutto il mondo, e celebra gli 80 anni del fotografo milanese raccontando al pubblico la carriera di un artista geniale, che nel corso degli anni ha fatto discutere e ha influito sugli usi e costumi di un’intera società.

La mostra – promossa dal Comune di Milano-Cultura, prodotta e organizzata da Palazzo Reale e Arthemisia e curata da Nicolas Ballario – propone 800 scatti di Oliviero Toscani e presenta al pubblico tratti iconici del suo lavoro e opere meno conosciute, raccontando la carriera di un uomo dallo sguardo geniale e provocatorio che negli anni ha influenzato i costumi di diverse generazioni e fatto discutere il mondo sui temi più disparati. Il tutto inserito in un allestimento particolare e unico, che vedrà le sale di Palazzo Reale vestirsi per la prima volta di manifesti alle pareti, incollati come fossero per strada. L’evento vede come media partner Urban Vision ed è consigliato da Sky Arte. Il catalogo è edito da Skira.

Oliviero Toscani, gli esordi

Oliviero Toscani nasce a Milano il 28 febbraio 1942 da una famiglia che ha sfornato grandi talenti nel mondo della fotografia e dell’architettura; Oliviero è infatti  figlio di Fedele Toscani, celebre fotoreporter del Corriere della Sera. La sorella maggiore, invece, Marirosa, è la fondatrice – insieme al marito Aldo Ballo – di Ballo&Ballo, uno dei più importanti studi fotografici di architettura, interni e design. 

Il talento di Oliviero Toscani è precoce: il primo scatto pubblicato risale al 1956, quando il giovane è ancora un adolescente che a volte accompagna il padre al lavoro. Infatti, Oliviero sta accompagnando il padre che deve seguire la tumulazione di Mussolini a Predappio. Mentre lui fotografa la cerimonia nel suo intero, il ragazzo si concentra sul volto triste e consumato dalla fatica di Rachele Mussolini ed il ritratto finisce sul Corriere.

Da qui, il destino del giovane sembra segnato: studia fotografia, si diploma alla Kunstgewerbeschule di Zurigo, e presto comincia a lavorare nell’ambito pubblicitario, sfornando i capolavori che sono rimasti impressi nella nostra memoria e hanno influenzato un’intera generazione. La prima campagna a cui lavora Oliviero Toscani è quella dedicata al Cornetto Algida, con lo scatto che ritrae le tre ragazze che, in giro su un tandem, gustano un gelato. 

Da quel momento in poi, nasce il mito. Un uomo che ha fatto la storia della pubblicità e della fotografia, e che con i suoi innumerevoli lavori si è fatto conoscere in Italia e nel mondo intero. Adesso, con “Oliviero Toscani. Passione fotografo”, abbiamo l’occasione di conoscerlo più a fondo usando una prospettiva privilegiata. Una mostra assolutamente imperdibile!

© Riproduzione Riservata