Global Imaging Ambassadors, progetto di Sony

”Global Imaging Ambassadors”, Sony celebra la fotografia attraverso i migliori artisti mondiali

Una nuova iniziativa di portata internazionale vedrà Sony lavorare a stretto contatto con i migliori fotografi al mondo e con i principali leader del settore, per celebrare la bellezza della fotografia...

Con il progetto ”Global Imaging Ambassadors” SONY metterà a disposizione di alcuni tra i migliori fotografici le sue apparecchiature, per celebrare la bellezza della fotografia e raccontare storie dal mondo utilizzando sorprendenti immagini e video

MILANO – Una nuova iniziativa di portata internazionale vedrà Sony lavorare a stretto contatto con i migliori fotografi al mondo e con i principali leader del settore, per celebrare la bellezza della fotografia. Tra i primi partecipanti al programma Global Imaging Ambassadors figurano William Klein e alcuni fotografi della famosa agenzia fotografica internazionale, Panos Pictures.  Una partnership che vedrà Sony mettere a disposizione le proprie competenze tecnologiche e i propri prodotti innovativi, e insieme beneficiare delle eccezionali fotografie e del feedback dei fotografi partecipanti.

I FOTOGRAFI  – SONY per ”Global Imaging Ambassadors” è riuscito a creare un gruppo d’elite unico ricercando i migliori fotografi sia per levatura che richiamo internazionale, diversi per stile e per provenienza geografica. I fotografi scelti hanno documentato la moda, la cultura, la sportività, la guerra, la devastazione umana e i cambiamenti ambientali, cercando di catturare il nostro mondo in rapida evoluzione da ogni angolazione.

I PROGETTI – I progetti ad hoc, che verranno assegnati a ogni singolo fotografo, avranno l’obiettivo di produrre, per il programma, immagini esclusive realizzate con le apparecchiature fotografiche di fascia alta di Sony. Di questi progetti farà parte il grande fotografo William Klein, il quale la scorsa estate ha documentato Brooklyn – da lui stesso definita ‘l’America di domani’ – e l’agenzia Panos Pictures che contribuisce al programma con una ricca rosa di affermati e pluripremiati fotografi, tra cui Zackary Canepari, Espen Rasmussen, Sanjit Das e George Georgiou. Sony per questi fotografi ha messo ha disposizione le fotocamere RX1/R e α7, per realizzare i loro progetti in diversi luoghi tra cui Malesia, Norvegia, Turchia e Stati Uniti. Nel corso del 2014 aderiranno al programma altri importanti nomi della fotografia, come Karla Gachet.

SONY – Yoshiyuki Nogami, Senior General Manager di Sony, descrive così l’iniziativa: “Il programma Global Imaging Ambassadors è un progetto entusiasmante che permette a Sony di mettere la propria esperienza tecnica al servizio di alcuni tra i più apprezzati fotografi al mondo, dando loro la possibilità di concretizzare le rispettive visioni creative. Il vantaggio, per Sony, è quello di poter raccogliere preziose indicazioni su quanto desiderano i fotografi dalle proprie apparecchiature, il che ci permetterà di orientare le nostre attività di sviluppo per offrire al mercato dell’imaging digitale i migliori prodotti possibili.” A gestire il programma per conto di Sony è la World Photography Organisation (WPO), organizzazione internazionale che offre una varietà di piattaforme e programmi a fotografi di ogni livello e disciplina, oltre a programmi didattici e culturali destinati al grande pubblico.

1 luglio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti