Giovanni Gastel “Sono un fotografo con i piedi nel passato e la testa nel futuro”

Come raffigurerebbe la mediterraneità in una fotografia Gastel? Scopriamolo in questa intervista realizzata nel corso dell’evento "Meraviglia Italiana".
Giovanni Gastel “Sono un fotografo con i piedi nel passato e la testa nel futuro”
Giovanni Gastel “Sono un fotografo con i piedi nel passato e la testa nel futuro”. Come raffigurerebbe la mediterraneità in una fotografia?

MILANO – “Lo spirito mediterraneo è una componente essenziale di tutti i popoli che si affacciano a questo mare.” E’ quanto affermato da Giovanni Gastel, uno dei nomi più noti internazionalmente della fotografia italiana. Da trent’anni collaboratore con le principali riviste di moda ed è tra i grandi protagonisti della comunicazione pubblicitaria, Gastel è una delle eccellenze italiane nel suo campo e tra i protagonisti di “Meraviglia Italiana” un viaggio all’interno della Mediterraneità organizzata da Bibite Sanpellegrino ed interpretata da alcune delle migliori eccellenze artistiche italiane. Come raffigurerebbe la mediterraneità in una fotografia Gastel? Scopriamolo in questa intervista realizzata nel corso dell’evento.

LEGGI ANCHE: “ANGELI CADUTI” DI GIOVANNI GASTEL IN MOSTRA A TORINO

© Riproduzione Riservata