Il fotoreportage del 1978

L’India di Steve McCurry in mostra a New York

Una rassegna per scoprire con gli occhi del fotografo americano paesaggi e ritratti sconvolgenti

MILANO. Chi ama la fotografia non può non considerare l’idea di vedere la mostra dedicata a Steve Mc Curry anche se l’esposizione è organizzata al Rubin Museum of Art di New York. Sarà comunque possibile ammirare la retrospettiva del fotografo statunitense fino al 4 aprile 2016.

VEDI LA GALLERY

IL VIAGGIO IN INDIA – Il fotografo della Magnum Steve McCurry partì per l’India nel 1978 con un solo biglietto di andata, qualche soldo e due valigie: una conteneva i vestiti, l’altra 250 rotoli di Kodachrome. Doveva rimanerci sei mesi ma stette in India per ben due anni. “La storia è viva in India,” afferma Mc Curry.

IL FOTOREPORTAGE – I visitatori potranno scoprire anche le immagini inedite del primo viaggio all’estero di McCurry, quello che lanciò la sua carriera, rendendolo una delle figure più influenti della fotografia contemporanea. Le foto di McCurry ritraggono tutta l’India: persone, paesaggi, monumenti, paesaggi urbani e rurali. Lo stile è tipico di Mc Curry ritratti vigorosi e sguardi penetranti.

MCCURRY – Steve McCurry è un fotoreporter americano, celebre per la fotografia “Ragazza afgana”, pubblicata nel giugno 1985 come copertina del National Geographic Magazine.

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti