Sei qui: Home » Fotografia » “Come in uno specchio”, la mostra di fotografia per celebrare i 90 anni di Berengo Gardin
mostre da non perdere

“Come in uno specchio”, la mostra di fotografia per celebrare i 90 anni di Berengo Gardin

"Come in uno specchio" è la mostra di fotografia per celebrare il grande fotografo Berengo Gardin. La mostra, inaugurata a Milano l'11 febbraio scorso, resterà aperta al pubblico fino al 5 aprile

La mostra “Come in uno specchio. Fotografie con testi d’autore” è un omaggio che Milano, la città d’adozione del fotografo Gianni Berengo Gardin, rende al maestro nell’anno del suo novantesimo compleanno.
La mostra è stata organizzata nello spazio Forma Meravigli da Contrasto e resterà aperta al pubblico fino al 5 aprile prossimo.

Berengo Gardin Venezia 1959

Berengo Gardin

La mostra “Come in uno specchio. Fotografie con testi d’autore” è un omaggio che Milano, la città d’adozione del fotografo Gianni Berengo Gardin, rende al … Read more

Chi è Gianni Berengo Gardin

Il fotografo, ligure di nascita ma milanese d’adozione, in oltre sessant’anni di carriera ha raccontato un’epoca e insieme la società che cambiava. Si è dedicato alla fotografia d’inchiesta, firmando vari reportage con temi sociali come i manicomi, Venezia e le grandi navi, gli zingari, le fasi di realizzazione dei progetti architettonici. Ma per Berengo Gardin, tutto è sociale in quanto parte della società. La fotografia è un documento e dev’essere rigorosamente in bianco e nero perché il colore distrae. 

de-biasi-culo-moira-orfei

Da Robert Capa a Ghirri, i 200 scatti che hanno segnato la storia della fotografia

Dal 20 febbraio, al Centro Italiano per la Fotografia di Torino, saranno esposti duecento capolavori dei maestri assoluti della fotografia mondiale

La mostra

Nella sua lunga carriera, Berengo Gardin ha incontrato molti personaggi, artisti, architetti, rappresentanti dell’arte e della cultura e, a 24 di questi, è stato chiesto di scegliere una fotografia dall’immenso archivio del fotografo (circa 250 libri fotografici per un totale di oltre un milione e ottocento mila fotografie) e di commentarla.
Ecco perché Fotografie con testi d’autore. Si tratta di 24 foto selezionate e di 24 amici, intellettuali, colleghi, artisti, giornalisti, registi, architetti e scrittori. I loro testi, accostati a ciascuna delle foto individuate, permettono ancor di più di ragionare sul valore di testimonianza sociale ed estetica delle immagini esposte. Così ci sono foto scelte e commentate da registi come Marco Bellocchio o Carlo Verdone, da amici e colleghi come Ferdinando Scianna o Sebastiao Salgado, o ancora da architetti come Stefano Boeri o Renzo Piano.
A corredo della mostra, l’esposizione del libro edito da Contrasto Vera fotografia e una selezione di stampe vintage e moderne del maestro.

[amazon_link asins=’8869656578′ template=’ProductCarousel’ store=’libreriamo-21′ marketplace=’IT’ link_id=’afb67b15-e6ff-44de-a0ec-331b30fd2f3d’]

 

 

 

© Riproduzione Riservata