”Storie Milanesi”, un’inedita Milano raccontata dai personaggi che ne hanno fatto la storia artistica e culturale

La Fondazione Adolfo Pini partecipa all'edizione 2014 di BrerArt, nell'omonimo quartiere di Milano, presentando il progetto ''Storie Milanesi'', attraverso una mostra e un gioco interattivo con i visitatori. Testimoni di diversi periodi storici, i 14 protagonisti...

Ancora un giorno e mezzo per visitare la mostra Storie Milanesi, progetto che racconta la città meneghina attraverso le case museo, gli atelier d’artista, gli studi di designer e architetti che con la loro storia hanno inciso sulla fisionomia culturale della città, un percorso letteralmente fuori dai luoghi comuni. La mostra fa parte dell’iniziativa Brerart, la fiera d’arte contemporanea del quartiere Brera a Milano

MILANO – La Fondazione Adolfo Pini partecipa all’edizione 2014 di BrerArt, nell’omonimo quartiere di Milano, presentando il progetto ”Storie Milanesi”, attraverso una mostra e un gioco interattivo con i visitatori. Testimoni di diversi periodi storici, i 14 protagonisti di questo viaggio alla scoperta di Milano, vi hanno vissuto o lavorato, o entrambe le cose, lasciando un’impronta indelebile che noi oggi possiamo ripercorrere. 

STORIEMILANESI.ORG – ‘Storie Milanesi è un progetto innovativo che, come sottolinea la curatrice “attraverso i luoghi dell’abitare accompagna il viaggiatore in un percorso urbano inedito per guardare alla città, ai suoi quartieri, ai suoi luoghi più simbolici attraverso lo sguardo sensibile di quei cittadini che hanno lasciato un patrimonio di cultura, di saperi, di bellezza”. Quattordici sono i padroni di casa di questo esclusivo percorso, ciascuno legato a un’istituzione culturale della città: da Franco Albini, designer ed architetto ai fratelli Bagatti Valsecchi, collezionisti; da Achille Castiglioni a Vico Magistretti, entrambi designer e architetti, passando per Alessandro Manzoni, il collezionista Poldi Pezzoli, gli artisti Mario Negri ed Ernesto Treccani e molti altri. La particolarità del progetto sta nella totale personalizzazione del proprio percorso, a partire dal periodo storico (dalla prima metà del XIX secolo alla fine del 1900), dal personaggio o dalla zona di Milano che si vuole esplorare.

24 ottobre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata