La top ten delle più belle fotografie estive d’autore

Dopo il grande successo delle mostre ''Sea. Il mare visto dai maestri della fotografia'' e ''Beach. La vita in spiaggia vista dai grandi della fotografia'', vogliamo oggi proporre una top ten delle più belle fotografie d’autore che raffigurano i momenti di vacanza trascorsi in riva al mare ed in spiaggia. Da Erwitt a Doisneau, a Renè Burri, tanti sono i maestri della fotografia che hanno ceduto al fascino di ritrarre uno dei momenti più spensierati, la vacanza...

Erwitt, Doisneau, Burri, Cartier-Bresson: i grandi maestri della fotografia che hanno ritratto uno dei momenti più spensierati, la vacanza

MILANO – Dopo un’attenta ricerca, proponiamo oggi una top ten delle più belle fotografie d’autore che raffigurano i  momenti di vacanza trascorsi in riva al mare ed in spiaggia. Da Erwitt a Doisneau, a Renè Burri, tanti sono i maestri della fotografia che hanno ceduto al fascino di ritrarre uno dei momenti più spensierati, la vacanza.

Al primo posto troviamo Elliott Erwitt con “St.Tropez. France, 1959”. Erwitt ha realizzato un vero e proprio reportage sulla città più cool della Costa Azzurra, Saint Tropez. Il  è uno dei più grandi maestri della fotografia moderna, noto proprio per i suoi scatti in bianco e nero che ritraggono le più disparate situazioni di tutti i giorni.

Capri 1936 è una delle fotografie che Herbert List  ha realizzato durante il suo peregrinare per il sud dell’Europa. Si tratta di un artista studiato, rappresentato dalla perfezione di ogni singolo scatto. Si tratta infatti di un artista di formazione classica, che ha unito l’amore per la fotografia con l’attrazione per classicismo e surrealismo, visibile anche in questo scatto.

Al terzo posto non può che esserci uno dei più grandi maestri di tutti i tempi, Renè Burri. Nonostante la sua passione per il reportage, “USA. Florida Fort Lauderdale” rappresenta un emblematico scatto di denuncia, la cui marca artistica dell’autore è più che riconoscibile. La fotografia raffigura infatti un uomo che sta facendo sport sulla spiaggia, non lontano dal porto dove si trovano i sottomarini nucleari.   

Altro grande maestro della fotografia della vita quotidiana è Joseph Szabo. La maggior parte delle sue opere rappresenta la vita quotidiana dei giovani negli Stati Uniti durante gli anni settanta e ottanta, proprio come lo scatto “Beached Bikini: Jones Beach, 1989”.

La passione di Massimo Vitali per il reportage, nata prima, ed il successivo amore per la fotografia artistica hanno dato vita ad un altro scatto d’autore entrato nella nostra top ten, “Cabo Frio, Brazil”.

Dal mare al fiume, attraverso gli scatti  di Robert Doisneau. Il fotografo è noto per aver sempre immortalato momenti di vita di strada della capitale francese, caratterizzate da una sincera e umoristica rappresentazione della società e dell’ambiente parigino. “Baigneurs dans la Marne. 1944” è lo scatto che meglio incarna lo spirito proprio del fotografo francese.

“ITALY. Cesenatico. 1960” è uno degli scatti del fotografo Erich Lessing. Dagli anni Sessanta rivolge il suo interesse alla documentazione storica e alla documentazione storico-artistica, realizzando più di quaranta libri per editori di tutto il mondo.
Impossibile non contemplare nella nostra classifica un altro scatto del grande maestro Elliott Erwitt. Membro della Magnum Photos, ha realizzato proprio per la nota agenzia “FRANCE. Saintes Marie de la mer. 1977”, scatto tratto da un più ampio reportage realizzato verso la fine degli anni Settanta.

Henri Cartier-Bresson è considerato un pioniere del foto-giornalismo, tanto da meritare l’appellativo di "occhio del secolo". E’ da attribuire al grande maestro la fotografia “Serebryany Bor, Moscow, USSR, 1954”, un delizioso affresco delle prime vacanze in Unione Sovietica, dopo la fine della seconda guerra mondiale.

Dapprima reporter e poi fotografo di moda, la grande passion di Jeanloup Sieff si è rivelata essere in particolar modo per il corpo e per il nudo. Si tratta di tutte caratteristiche rintracciabili anche nello scatto “Empty Beach. 1981”, in cui a farla da padrone è proprio un corpo di donna.


1 luglio 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti