“Verrocchio, il maestro di Leonardo” in mostra a Firenze

Dal 9 marzo a Palazzo Strozzi a Firenze si terrà la grande mostra che celebra e racconta al pubblico il grande Andrea del Verrocchio, artista simbolo del rinascimento

MILANO – Presso la sede di Palazzo Strozzi a Firenze dal 9 marzo al 14 luglio 2019 si terrà la grande mostra che celebra e racconta al pubblico il grande Andrea del Verrocchio, artista simbolo del rinascimento nonché maestro di Leonardo da Vinci.

La mostra

Per la prima volta in assoluto presso Palazzo Strozzi a Firenze e con una speciale sezione al Museo Nazionale del Bargello la prima grande retrospettiva dedicata al Verrocchio. Nella mostra vengono esposte oltre 120 opere tra dipinti, sculture e disegni che mettono a confronto capolavori di precursori, fiancheggiatori e allievi del maestro, come Desiderio da Settignano, Domenico Ghirlandaio, Sandro Botticelli, Pietro Perugino, Bartolomeo della Gatta, Lorenzo di Credi e, non da ultimo, Leonardo da Vinci. Di Leonardo saranno esposte ben sei opere alcune delle quali presentate per la prima volta in Italia. Questa straordinaria commistione di opere provenienti dai musei più importanti d’Europa come la Gemäldegalerie di Berlino e National Gallery di Londra, è stata curata da due tra i maggiori esperti del Quattrocento, quali Francesco Caglioti e Andrea De Marchi, promossa e organizzata da Fondazione Palazzo Strozzi, dai Musei del Bargello e dalla National Gallery of Art di Washington DC.

 

Andrea del Verrocchio (Firenze, 1435 circa - Venezia, 1488) David vittorioso 1468-1470 circa. Firenze, Museo Nazionale del Bargello, inv. Bronzi 450 (testa di Golia) e Bronzi 451 (David)

L’artista

Andrea del Verrocchio è considerato uno dei maggiori artisti del Rinascimento e solo Giotto, Donatello e Raffaello hanno saputo dare origine ad una “scuola” paragonabile alla sua. In quest’epoca d’oro dell’arte italiana egli realizzò opere destinate a segnare il corso della storia, come le sculture del “David” e del “Putto con Delfino” e i dipinti come la “Madonna col Bambino” e la “Madonna col Bambino e angeli e l’Arcangelo Raffaele e Tobiolo” in cui dimostra le sue straordinarie doti di artista versatile. Inoltre, l’artista fiorentino non solo riuscì a segnare indelebilmente lo stile e i canoni di un’epoca considerata l’apice della magnificenza dell’Italia, ma anche a tramandarli nella sua bottega formando personalità di spicco del mondo dell’arte, primo fra i quali l’eclettico Leonardo da Vinci.

 

Andrea del Verrocchio (Firenze, 1435 circa - Venezia, 1488) Madonna col Bambino 1475 circa. Berlino, Gemäldegalerie der Staatlichen Museen zu Berlin, inv. 104A

 

 

 

Immagini:
Andrea del Verrocchio (Firenze, 1435 circa – Venezia, 1488) David vittorioso 1468-1470 circa
Andrea del Verrocchio (Firenze, 1435 circa – Venezia, 1488) Madonna col Bambino 1475 circa

© Riproduzione Riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here