Premi d'arte

Uno scultore italiano tra i vincitori del Praemium Imperiale 2014, il ”Premio Nobel dell’arte”

Oggi è stato annunciato che tra la rosa dei vincitori del Praemium Imperiale 2014 c’è anche uno scultore italiano, ma la comunicazione ufficiale dei nomi verrà data solo il 16 luglio, contemporaneamente...

Assegnato dalla Japan Art Association, il Praemium Imperiale è il più importante premio d’arte esistente, paragonabile per importanza e prestigio al Premio Nobel. La cerimonia di premiazione sarà celebrata ad ottobre, ma i vincitori saranno resi noti fin da metà luglio

MILANO – Oggi è stato annunciato che tra la rosa dei vincitori del Praemium Imperiale 2014 c’è anche uno scultore italiano, ma la comunicazione ufficiale dei nomi verrà data solo il 16 luglio, contemporaneamente nelle città di New York, Londra, Parigi, Roma, Berlino e Tokyo.

IL PRAEMIUM IMPERIALE – Assegnato dalla Japan Art Association, il Praemium Imperiale è il più importante premio d’arte esistente, il cui prestigio internazionale in campo artistico è pari a quello dei Premi Nobel in campo scientifico. Giunto alla 26° edizione, viene assegnato in cinque discipline: pittura, scultura, architettura, musica, teatro&cinema. Gli artisti sono premiati per i risultati conseguiti, per la loro influenza artistica a livello internazionale e per il contributo dato alla comunità mondiale con la loro attività. I vincitori, oltre ad accrescere la loro fama internazionale, riceveranno anche un consistente premio in denaro (più di 100.000€) e verranno premiati, il 15 ottobre, direttamente dal fratello minore dell’Imperatore del Giappone. Il Praemium Imperiale si contraddistingue per l’estremo rigore con cui i Comitati delle varie Nazioni scelgono i candidati e in seconda battuta, i nomi dei vincitori. Per comprendere meglio l’importanza di questo premio, basta citare alcune importanti personalità che, a vario titolo, ricoprono il ruolo di Consiglieri: Jacques Chirac, David Rockefeller, David Rockefeller Jr., Helmut Schmidt, Richard von Weizsäcker e François Pinault. Contestualmente al premio, la Japan Art Association conferisce una borsa di studio a un gruppo o a un’istituzione che promuova la partecipazione dei giovani all’arte; lo scorso anno, ad esempio, la Borsa di Studio è stata vinta dalla JuniOrchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma.

I VINCITORI – I vincitori dell’ultima edizione sono stati: Michelangelo Pistoletto per la pittura, Anthony Gormley per la scultura, David Chipperfield per l’architettura, Plácido Domingo per la musica e Francis Ford Coppola per il teatro/cinema. E anche tra i vincitori delle passate edizioni, troviamo nomi imprescindibili come Claudio Abbado, Gae Aulenti, Luciano Berio, Enrico Castellani, Federico Fellini, Jean-Luc Godard, Anselm Kiefer, Rem Koolhaas, Akira Kurosawa, Sophia Loren, Umberto Mastroianni, Mario Merz, Renzo Piano, Arnaldo Pomodoro, Robert Rauschenberg, solo per citarne alcuni.

9 luglio 2014


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti