Tecnologia, le migliori app per chi ama l’arte e la cultura

Arte e cultura ora sono sempre con noi grazie al vasto mondo delle app che ci tengono informati e aggiornati su tutto ciò che ci interessa
Tecnologia, le migliori app per chi ama l'arte e la cultura

MILANO – Chi lo ha detto che chi legge e chi è appassionato di cultura è un retrogrado, oppure è una persona che vive nel suo mondo tra libri polverosi e opprimenti sale di museo con odore di muffa?

Se ami davvero la cultura

Chi ama la cultura la ama in tutte le sue forme, anche quelle più evolute, come la tecnologia e in particolare le app. Certo le pagine giallastre e polverose di libri antichi hanno il loro fascino, così come lo hanno anche quei ritratti Seicenteschi dove tutto è talmente nero attorno al soggetto di cui, di lui, se ne può scorgere solo il viso ed il colletto di pizzo bianco. Ma quasi sicuramente il tomo dell’800 non te lo puoi portare né a casa né in giro, così come non puoi nemmeno appendere in salotto la Notte stellata di van Gogh e, a meno che tu non vada ogni giorno al MoMa di New York, non lo puoi neanche vedere tutti così frequentemente. Ma perché prima abbiamo accennato al mondo delle app? Perché tutto ciò che non puoi fare fisicamente e in qualsiasi momento (come appunto vedere dipinti che sono dall’altra parte del mondo) lo puoi fare con queste “pillole tecnologiche” che grazie ai loro sofisticati sistemi digitali ti permettono di avere la cultura (letteralmente) sempre in tasca, o in mano. Inoltre, le app ti aiutano in modo smart a scoprire cose e persino città che non conoscevi.

Il magico mondo delle app

Difatti alcune app sono una vera e propria guida con tanto di possibilità di mappatura e riconoscimento del soggetto che, una volta inquadrato, ti verrà spiegato in modo approfondito e immediato; senza parlare poi della potenza della realtà virtuale dove puoi, sia “entrare” nei dipinti dei tuoi artisti preferiti, sia “appenderli” virtualmente sul muro della tua sala (e vedere se si intonano al divano). E se sei un amante dei dettagli nei quadri, se ti piace l’idea di avvicinarti a loro talmente tanto da poterli toccare, con le app puoi farlo senza che suoni l’allarme del museo; infatti la fotografia va di pari passo alla tecnologia e queste app forniscono talvolta l’opportunità di visionare le tue opere preferite con una qualità ed una risoluzione incredibile permettendoti di osservarle fin nel minimo particolare. Ma come ricordarsi di ogni nome di quadro e di artista di cui sei innamorato? Come poter leggere e rileggere l’analisi e la storia del tuo quadro preferito senza cercarlo ogni volta nelle miriadi di opere del web? Semplice, ti basta salvarlo nei preferiti del tuo profilo e, man mano che accumuli quadri, potrai avere anche una sorta di tuo museo personale, con le opere per cui stravedi. Inoltre, forniscono anche notizie e aggiornamenti costanti sulle novità che ti interessano, compresi eventi e vernissage che puoi prenotare e programmare solo con un colpo di dito sullo schermo, e alcune di loro possono essere anche un mezzo per farsi conoscere nel mondo del lavoro. In conclusione, c’è da dire che possono soddisfare davvero tutte le tue esigenze: che tu sia semplicemente appassionato di cultura o che tu voglia acquistare proprio delle opere d’arte, alcune app ti forniscono persino questa possibilità (ps: magari la Notte Stellata non sarà così facile da comprare). Allora avventuriamoci adesso nel vasto mondo della tecnologia, ma non di una tecnologia qualsiasi, bensì quella culturale e trova l’app che più fa per te.

1. Google Arts & Culture

Al primo posto delle app culturali c’è proprio una delle più complete e accattivanti (gratis sia per iOS sia per Android): Google Arts & Culture. Con questa app puoi visitare virtualmente musei che stanno dall’altro capo della Terra, puoi ingrandire le immagini di opere, foto e manoscritti al punto tale di vederne ogni minimo particolare con tanto di storia, spiegazione e informazioni sull’artista e filtrarne la ricerca persino per colore; puoi creare la tua personale collezione di opere e vederle persino (virtualmente) appese al muro di casa tua. Se pensi però di non trovare le opere che ti interessano, tranquillo è molto improbabile che qualcuna di essa manchi all’appello: Google Arts & Culture infatti raccoglie una collezione virtuale di oltre 1200 musei, gallerie e istituti, presenti in 70 paesi. La tua galleria sarà più ricca che mai.

2. Smartify

Elegante e allo stesso tempo facile da usare, Smartify (gratis sia per iOS sia per Android) se sei smemorato o semplicemente curioso di sapere cosa stai guardando è quello che fa per te. Ebbene si, ti basterà inquadrare l’opera che ti interessa con la fotocamera del tuo smartphone e il gioco è fatto: in un istante ecco comparire nome dell’artista e dell’opera. Attualmente questa app accinge la sua conoscenza dal Louvre di Parigi, dal Metropolitan Museum of Art di New York, dal Rijksmuseum di Amsterdam e dalla Wallace Collection di Londra, ma i suoi creatori promettono di allargare questo grande archivio digitale ai più importanti musei del mondo.

3. Magnus

Tra chi ama l’arte c’è anche chi la vuole tutta per sé, e intendo proprio fisicamente. Magnus allora è il vostro negozio culturale: qui potete, appunto, comprare opere esposte in gallerie private, visualizzandone prezzi e passaggi in asta. Al momento il bacino da cui accinge le sue opere riguarda solo New York, ma a breve includerà anche Londra e Berlino. E se anche non siete interessati a comprare le opere, questa app sicuramente vi consentirà di rimanere sempre aggiornati sul mercato dell’arte.

4. Musement

È proprio questa una delle app più apprezzate dai veri amanti della cultura e del lifestyle. Musement infatti non solo suggerisce eventi riguardanti l’arte, ma anche eventi più di natura pop-culturale, come spettacoli teatrali, concerti, food&wine ed eventi sportivi, fornendo oltre 350 destinazioni con possibilità istantanea di prenotazione dell’evento desiderato.

5. Arte.It

Dall’omonimo sito internet questa app si occupa proprio della divulgazione di notizie relative all’arte, in tutte le sue sfaccettature. Puoi essere così sempre aggiornato su mostre ed eventi; altra particolarità è quella della possibilità di crearsi un calendario di eventi personalizzato. Ma non finisce qui: se stai girando una città che non conosci, Arte.it diventa persino la tua guida personale.

6. Daisie

Fondata dall’attrice Maisie Williams, famosa per il suo ruolo di Arya Stark ne “Il Trono di Spade”, e dal produttore cinematografico Dom Santry, Daisie si propone come un’app che vuole rivoluzionare il mondo del lavoro artistico, distruggendo il divario tra giovani e mondo del lavoro. Infatti, Daisie è una sorta di social network dove artisti emergenti possono esibire le proprie opere, farsi conoscere, intraprendere collaborazioni, scambiare informazioni e notizie.

7. Touring – In Viaggio

Tutti conosciamo il Touring Club Italiano e i suoi straordinari e suggestivi siti artistici che ogni anno sono frequentati da migliaia di turisti. E spesso quando pensiamo a Touring Club ci viene in mente quella guida verde da sfogliare in giro per la città, in Italia e all’estero. Ma ora il Touring Club è arrivato nei nostri smartphone. Ebbene sì, l’app offre un’infinità di guide, sia delle città italiane tra cui MilanoFirenzeNapoliRomaTorino, Venezia, sia di quelle estere, come Amsterdam, Barcellona, Berlino, Budapest, Istanbul, Lisbona, Londra, Madrid, Mosca, New York, Praga, San Pietroburgo, Vienna. Ma se non siete ancora sazi di cultura e vi siete appassionati al mondo della tecnologia, il Touring Club vi offre app guida da scaricare singolarmente per ogni città e persino per ogni regione. Il vostro zaino è pronto? Allora si parte, e non girerete più a vuoto.

8. FAI

La nuova app del Fondo Ambiente Italiano ti consente di navigare nel meraviglioso mondo della cultura FAI scoprendone tutti i suoi beni, gli oltre 1000 luoghi convenzionati (per chi si iscrive al FAI), mostre, gallerie, teatri, dimore storiche ecc. Con questa semplice e intuitiva app puoi anche accedere al calendario degli eventi organizzati e scoprire il FAI vicino a te”, le sedi di attività dei volontari in tutta Italia. In più, sempre con l’app, potrai approfondire le Giornate FAI di Primavera, l’evento nazionale durante il quale il FAI apre tanti luoghi in tutta Italia solitamente non accessibili al pubblico.

9. Eventbrite

Di tutto e di più sull’app di Eventbriteeventi di ogni genere, da quelli più popolari come concerti, festival, tavole rotonde, conferenze, eventi festivi a quelli più ricercati e sofisticati. Se ami immergerti quindi in eventi di natura pop e lifestyle per vivere al meglio la tua città e arricchire il tuo bagaglio culturale, Eventbrite è quello che fa per te. Inoltre, ti offre la possibilità di acquistare biglietti all’istante, rimanere sempre aggiornato sugli eventi in programma e scoprire quelli che più corrispondono ai tuoi gusti.

© Riproduzione Riservata