Sei qui: Home » Arte » Riapre il Mausoleo di Augusto, il più grande sepolcro circolare dell’antichità
La riapertura

Riapre il Mausoleo di Augusto, il più grande sepolcro circolare dell’antichità

Chiuso nel 2007 per l’inizio di nuovi scavi e del restauro, il sepolcro riapre oggi in tutto il suo splendore

Il grande progetto di restauro del sepolcro finanziato da Roma Capitale e Mibact è durato 14 anni. Oggi, alla cerimonia di apertura, hanno presenziato la Sindaca Virginia Raggi, che ha affermato “Questa prima giornata di visita è il simbolo importante di una ripartenza per la città e per il Paese. Per questo, abbiamo voluto dedicarla alle persone messe a dura prova dall’emergenza sanitaria: Roma valorizza il suo passato, per guardare al futuro insieme ai cittadini” e il presidente della Fondazione TIM Salvatore Rossi.

La storia del Mausoleo di Augusto

L’edificazione del mausoleo ha inizio nel I secolo a.C. da un’idea che Augusto coltivava già nel 28 a.C. Con un diametro di 87 metri il mausoleo di Augusto è la più grande tomba circolare al mondo. Era formato da un corpo cilindrico all’interno del quale si trovava la cella sepolcrale che ospitava le urne con le ceneri dei parenti di Augusto. L’urna dell’imperatore con ogni probabilità si trovava nel cilindro centrale, in corrispondenza della statua posta sulla sommità. In prossimità dell’ingresso erano collocate le tavole bronzee con incise le Res Gestae, il racconto delle imprese politiche di Augusto redatto dall’imperatore stesso. Oggi il testo è trascritto sul muro del vicino Museo dell’Ara Pacis.  Nel Mausoleo furono sepolti i congiunti e i discendenti di Augusto. Ma quando gli imperatori successivi si costruirono sepolcri diversi, il Mausoleo cadde lentamente in stato di abbandono. Nel Medio Evo la famiglia Colonna fortificò il Mausoleo trasformandolo in castello. Attraversò quindi un periodo di declino, venne razziato e i suoi marmi furono saccheggiati per essere riutilizzati in altre costruzioni e monumenti.

I 10 musei del mondo più instagrammabili di sempre

I 10 musei del mondo più instagrammabili di sempre

Vi presentiamo di seguito la classifica dei musei più postati e ricercati da utenti e visitatori su Instagram

 

Le visite al mausoleo

Fino al 21 Aprile, giorno in cui si celebra il “Natale di Roma”, tutti potranno visitare gratuitamente il mausoleo. Dal 22 aprile prossimo e per tutto l’anno l’accesso resterà sempre gratuito per i residenti a Roma. Sarà a pagamento per i non residenti, secondo le tariffe previste per l’anno in corso (€4,00 intero; €3,00 ridotto +€1,00 di prevendita). La durata della visita è di circa 50 minuti. A partire dal 22 aprile 2021, inoltre, la visita al Mausoleo sarà arricchita da contenuti digitali, in realtà virtuale e aumentata, realizzati dalla Fondazione TIM.

 

© Riproduzione Riservata