Sei qui: Home » Arte » Quando la pasticceria si ispira all’arte. Le opere di Walter Musco
Il personaggio

Quando la pasticceria si ispira all’arte. Le opere di Walter Musco

Walter Musco porta l’arte in pasticceria, creando dolci che si ispirano ai più importanti artisti contemporanei

A capo della pasticceria Bompiani di Roma, Walter Musco ha rivoluzionato il mondo dei dolci. Le sue creazioni sono incredibili opere, perfino troppo belle per essere mangiate, ispirate all’arte contemporanea. Anche quella del pasticcere è sicuramente un’arte e con Walter Musco si arriva ad un altro livello. Creazioni bellissime e buonissime prendono vita ispirandosi ai grandi artisti come Burri, Banksy e Fontana. La sua rivoluzione parte dal concetto dell’andare oltre dando alla pasticceria un nuovo significato.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Pasticceria Walter Musco (@pasticceriawaltermuscobompiani)

Walter Musco e il mondo dell’arte

In un’intervista di Artribune, Walter Musco ha raccontato di essere cresciuto in un ambiente famigliare molto interessato all’arte. La pasticceria però è arrivata dopo, all’inizio della sua carriera Musco aveva aperto una galleria, Gondwana, in cui venivano raccolte le opere e gli artisti provenienti dal Sud America, dall’Africa Nera, dal Sud-Est asiatico e dagli aborigeni australiani. Il gusto però si è evoluto, ora, afferma il pasticcere, preferisce i concetti artistici del minimalismo. E ovviamente, ha cambiato mestiere. All’inizio, spiega, si concentrava prevalentemente sull’estetica delle torte, ma grazie al confronto con Massimo Bottura, ha cominciato a sperimentare anche a livello di sapori, ingredienti e forme.

 

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Pasticceria Walter Musco (@pasticceriawaltermuscobompiani)

Il rapporto con le fondazioni e i musei

A differenza di quello che ci si può immaginare, non arrivano molte richieste di collaborazioni da parte dei musei. Forse, dice Musco nell’intervista, il mondo dell’arte ha paura di denigrare il nome degli artisti se le loro opere vengono riprese in un prodotto di pasticceria. Cosa lontanissima dall’idea di Musco, che con le sue opere rende omaggio all’arte in maniera raffinata ed elegante. Dall’altra parte però le creazioni sono molto apprezzate, si veda l’esempio della torta dedicata al Grande Cretto di Burri. La Fondazione Burri si è dimostrata molto entusiasta per l’idea realizzata e anche altri hanno capito lo scopo della sua operazione, una fine e deliziosa esaltazione dell’arte in tutto il suo splendore e gusto.

Foto di Andrea Di Lorenzo

 

 

© Riproduzione Riservata