Dipinto ritrovato

Picasso ritrovato, il Ritratto di Dora Maar torna alla luce dopo 20 anni

Picasso ritrovato, rinvenuto il "Ritratto di Dora Maar" rubato 20 anni fa; il dipinto da 25 milioni di euro è ora presso un’agenzia assicurativa
Picasso ritrovato, il Ritratto di Dora Maar torna alla luce dopo 20 anni

MILANO – È stato finalmente ritrovato il famoso dipinto di Picasso “Ritratto di Dora Maar”; era da 20 anni che non si avevano notizie del dipinto.

Il furto

Il Ritratto di Dora Maar, oggi valutato per 25 milioni di euro, è una della opere più famose ed importanti di Picasso e del duo periodo cubista. Il quadro eseguito nel 1938 rimase fino alla morte di Pablo, nel 1973, nella sua collezione privata (a casa sua), finché nel 1999 non venne venduto ad uno sceicco. E fu proprio quest’ultimo che lo tenne nel suo yatch, e proprio dal panfilo, mentre si trovava ad Antibes in Costa Azzurra, venne abilmente rubato. Da quel momento e per 20 anni del ritratto non si seppe più nulla. Nessuna indicazione, nessun indizio.

Le prime indagini

Il mistero di questo grande dipinto rubato turbava i critici, gli storici dell’arte e ricercatori che avrebbero sicuramente voluto vederlo riaffiorare il prima possibile. Ma purtroppo il tempo passava e gli sforzi ed i tentativi di recuperare l’opera sembravano vani. Finché il detective olandese Arthur Brand, per i suoi successi soprannominato anche “l’Indiana Jones del mondo dell’arte”, si è messo sulle sue tracce e ha iniziato ad identificare movimento sospetti. Era il 2015 quando Brand venne a conoscenza che un dipinto di Picasso, a lui però ignoto, era comparso nella cerchia del commercio clandestino e del mercato nero delle opere d’arte.

Il ritrovamento

Passarono poi 4 anni, finché un imprenditore olandese informò Brand circa un suo acquisto. Eh si, l’impresario acquistò proprio il dipinto in questione, credendo però fosse una vendita legale. Così i rappresentati del ricco uomo d’affari hanno contattato e consegnato dieci giorni fa all’investigatore il Ritratto di Fora Maar e ora Brand lo ha fatto esaminare dagli esperti della Pace Gallery di New York. Attualmente il quadro è conservato da un’agenzia assicurativa che dovrà decidere cosa farne.

© Riproduzione Riservata