Sei qui: Home » Arte » Musei Reali, gli appuntamenti da non perdere nel fine settimana
Mostre da non perdere

Musei Reali, gli appuntamenti da non perdere nel fine settimana

Scopriamo insieme gli appuntamenti da non perdere questo fine settimana ai Musei Reali di Torino.

Tante le attività previste questo fine settimana, oltre alle mostre in corso, ai Musei Reali di Torino, a partire dalla mostra mercato florovivaistica “Flor Primavera” prevista nei giorni di venerdì 27, sabato 28 e domenica 29 maggio. Scopriamo insieme il ricco programma dei Musei Reali.

Le attività con CoopCulture

Cominciamo con l’interessante “Benvenuto a Palazzo”, previsto sabato 28 e domenica 29 maggio alle ore 11 e alle ore 15.30, Le guide e gli storici dell’arte CoopCulture condurranno gli ospiti in una visita guidata alla scoperta delle sale di rappresentanza del primo piano di Palazzo Reale e dell’Armeria, un itinerario per scoprire o riscoprire la storia e la magnificenza della prima reggia d’Italia.

“Giardini a colori” è un altro appuntamento da non perdere questo fine settimana ai Musei Reali. L’itinerario prevede tre appuntamenti, in tre date diverse: il Giardino di Palazzo Reale domenica 29 maggio alle ore 16.00, i Giardini della Reggia di Venaria il 5 giugno e infine il workshop di acquerello presso la Pinacoteca Albertina con visita alla mostra “Disegnare la Città” il 12 giugno.

I Giardini di Palazzo Reale e della Reggia di Venaria sono custodi della storia passata ma anche di incredibili bellezze naturali: alberi secolari che provengono da luoghi lontani, fiori colorati e profumati, perfino frutti e verdure. Nei primi due appuntamenti sarà possibile immergersi fra le bellezze dei due giardini, per poi inoltrarsi in una “caccia fotografica”. Infine si farà tappa alla mostra Disegnare la Città”, ospitata nelle sale della Pinacoteca a cui seguirà un laboratorio di acquerello dedicato al tema botanico.

Sempre per domenica 29 maggio alle ore 17, inoltre, è organizzato appuntamento con “Tavole Imbandite”, una visita alla scoperta delle collezioni dei Musei Reali tra argenti, porcellane e cristalli per ricreare l’atmosfera di un tempo nelle splendenti sale di Palazzo Reale.

Le mostre in corso ai Musei Reali di Torino

Ma gli eventi del fine settimana non sono le uniche possibilità per trascorrere una piacevole giornata ai Musei Reali. Al momento, infatti, sono attive 5 mostre in grado di accontentare i gusti di tutti i visitatori, dagli appassionati di fumetti a quelli interessati alla fotografia. 

“Fantasmi e altri misteri – Fumetti in mostra”

Fino a domenica 11 settembre, nello Spazio Scoperte al secondo piano della Galleria Sabauda, sarà visitabile la mostra “Fantasmi e altri misteri – Fumetti in mostra”. L’iniziativa del Ministero della cultura Fumetti nei Musei, in collaborazione con Coconino Press-Fandango, è stata realizzata per avvicinare i ragazzi al patrimonio artistico italiano.

Le tavole originali della graphic novel “Io più fanciullo non sono” della fumettista e vignettista Lorena Canottiere, ispirata alla figura del Principe Eugenio di Savoia-Soissons, saranno presentate con alcune opere dei Musei Reali legate al condottiero collezionista, con una selezione di lavori dei fumettisti che hanno partecipato al progetto e si sono confrontati con il tema del mistero e dei fantasmi. L’ingresso alla mostra è compreso nel biglietto dei Musei Reali.

“Animali a Corte. Vite mai viste nei Giardini Reali”

“Animali a Corte. Vite mai viste nei Giardini Reali” è una mostra incentrata sul regno animale. Fino al 16 ottobre sarà possibile visitare l’esposizione dedicata al mondo animale curata da Stefania Dassi e Carla Testore. Un percorso di visita innovativo che si snoda tra i Musei e i Giardini Reali, nel quale le tecniche e i linguaggi dell’arte contemporanea dialogano con l’antica residenza.

“Nel segno di Raffaello”

Fino al 17 luglio è possibile visitare la mostra “Nel segno di Raffaello” in Biblioteca Reale. Frutto di un approfondito lavoro di studio e progettata in occasione del cinquecentesimo anniversario della morte del pittore e architetto marchigiano, l’esposizione è volta a individuare all’interno del nucleo dei disegni italiani del ‘500 posseduti dalla Biblioteca, quelli riconducibili alla cerchia di Raffaello. Grazie ad un ricco apparato didascalico, contenente anche immagini di confronto, questa mostra conduce il visitatore alla scoperta dell’articolato mondo della tradizione disegnativa rinascimentale, fatta di citazioni, di copie e di lavori preparatori o studi per altre opere.

“Splendori della tavola”

Fino al 17 luglio, la Sala da Pranzo del Palazzo Reale ospita “Splendori della tavola”, inedito allestimento curato da Franco Gualano e Lorenza Santa e incentrato sul fastoso corredo da tavola in argento realizzato a Parigi da Charles-Nicolas Odiot per re Carlo Alberto. Commissionato nel 1833 e trasferito al Quirinale tra il 1873 e il 1874, comprende oggi 1832 elementi ed è annoverato tra le maggiori committenze delle Corti europee dell’epoca.

“Vivian Maier inedita”

E giungiamo all’ultima mostra in corso ai Musei Reali di Torino. Fino al 26 giugno, le Sale Chiablese ospitano l’esposizione “Vivian Maier Inedita” con oltre 250 scatti, tra cui molti inediti, video Super 8 e oggetti personali della fotografa americana. Curata da Anne Morin, la mostra presenta anche una sezione dedicata alle fotografie che Vivian Maier realizzò nel 1959 durante il suo viaggio in Italia, in particolare a Torino e Genova.

Dopo una prima tappa al Musée du Luxembourg di Parigi, l’esposizione ha come obiettivo quello di raccontare aspetti sconosciuti o poco noti della misteriosa vicenda umana e artistica della fotografa. “Vivian Maier Inedit” è organizzata da diChroma Photography e dalla Réunion des Musées Nationaux – Grand Palais ed è prodotta dalla Società Ares srl con i Musei Reali, con il patrocinio del Comune di Torino. L’esposizione è sostenuta da Women In Motion, un progetto ideato da Kering per valorizzare il talento delle donne in campo artistico e culturale.

© Riproduzione Riservata