Divino Artista

Il “Divino artista” Michelangelo in mostra a Genova

Scultore, pittore, architetto e poeta, Michelangelo Buonarroti fu artefice di opere incomparabili per tensione morale, energia della forma, complessità dei concetti espressi.

Il "Divino artista" Michelangelo in mostra a Genova

A Genova, presso Palazzo Ducale, Dal 21 ottobre 2020 al 14 febbraio 2021, potrete trovare un percorso espositivo su Michelangelo, per percorrere la sua lunga e operosa vita. L’esposizione è intitolata “Michelangelo. Divino artista“.

Artista universale

Scultore, pittore, architetto e poeta, Michelangelo Buonarroti è stato artefice di opere caratterizzate da grande tensione morale, energia della forma, complessità dei concetti espressi. Una personalità eclettica, che lo ha portato alla definizione di “artista universale”, attribuitagli da Giorgio Vasari. Proprio Vasari poneva Michelangelo al vertice della storia dell’arte moderna. Grazie al suo talento e alla sua importante fama, l’artista entrò in contatto con i più grandi personaggi dell’età Rinascimentale. Sia nel mondo della politica (Lorenzo il Magnifico, reali di Francia, Francesco I di Valois e Caterina de’ Medici), che della cultura e della religione.

La mostra

Nella mostra si potranno trovare statue di marmo, affreschi e altre opere tutte firmate dall’artista. E’ prevista anche la presenza della Madonna della Scala, capolavoro giovanile dell’artista conservato in Casa Buonarroti a Firenze. Ci sarà un importante nucleo selezionato di disegni autografi, conservati nella Casa Buonarroti, insieme con fogli del carteggio di Michelangelo, delle rime e altri suoi scritti originali.

Le sezioni, dedicate ai diversi periodi vita dell’artista, comprenderanno non solo opere originali dell’artista, sculture e disegni, ma anche opere create da artisti da lui diretti o collegati. Una mostra che cercherà di mettere in risalto il carattere indipendente, risoluto, carismatico, innovativo di Michelangelo. Un artista che ha saputo affrontare un periodo storico complesso fatto di guerre, violenze, cruciali rivolgimenti. La mostra è a cura di Cristina Acidini, con Alessandro Cecchi ed Elena Capretti e realizzata in collaborazione con MetaMorfosi Associazione Culturale

 

Stella Grillo

 

© Riproduzione Riservata
Commenti