in viaggio

5 mostre per il week-end del 7-8 maggio

I nostri suggerimenti per partire alla scoperta delle meravigliose mostre in programma in Italia

MILANO – Un fine-settimana d’arte attende tutti gli appassionati. I nostri suggerimenti per partire alla scoperta delle meravigliose mostre in programma in Italia.

.

IL SIMBOLISMO – Ultime settimane per la mostra milanese “Il Simbolismo. Dalla Belle Époque alla Grande Guerra” a Palazzo Reale fino al 5 giugno 2016. La retrospettiva propone il confronto di oltre 150 opere tra dipinti, sculture e eccezionali oggetti d’arte decorativa provenienti da importanti istituzioni museali italiane ed europee oltre che da collezioni private, rievocando l’ideale aspirazione del Simbolismo a raggiungere un effetto unitario per creare un’arte totale. Da Fernand Khnopff a Luigi Bonazza, seguace italiano di Klimt, passando per Leo Putz, Giorgio Kienerk e Giulio Aristide Sartorio.

.

HOPPER – La mostra di Palazzo Fava-Palazzo delle Esposizioni di Bologna ospita una collezione rappresentativa di tutta la produzione artistica di Hopper, dagli acquerelli di Parigi, ai paesaggi e le vedute urbane degli anni 1950 e 1960, attraverso più di 60 opere. Dagli acquerelli parigini ai paesaggi e scorci cittadini degli anni ‘50 e ‘60, attraverso più di 60 opere tra cui celebri capolavori South Carolina Morning (1955), Second Story Sunlight (1960), New York Interior (1921), Le Bistro or The Wine Shop (1909), Summer Interior (1909), interessantissimi studi (come lo studio per Girlie Show del 1941) che celebrano la mano di Hopper, superbo disegnatore”. Aperta fino al 24 luglio 2016.

.

TOULOUSE-LAUTREC – Ultimi giorni per ammirare i capolavori imperdibili di Henri de Toulouse-Lautrec. In mostra a Roma, al Museo Ara Pacis una selezione di opere conservate al Museo di Belle Arti di Budapest. Fino all’8 maggio 2016 i lavori dell’artista francese rimarranno nella capitale. L’esposizione sul pittore bohémien della Parigi di fine Ottocento ripercorre la vita dell’artista dal 1891 al 1900, poco prima della sua morte avvenuta a soli 36 anni. La rassegna consentirà di portare a Roma il fiore della raccolta di opere di Toulouse-Lautrec conservata in Ungheriaseo di Belle Arti di Budapest, uno dei più importanti in Europa. Manifesti, illustrazioni, copertine di spartiti e locandine per un full immersion nella Parigi della Belle Époque.

.

IL CARAVAGGISMO – “I Tesori della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e il caravaggismo nelle collezioni di Perugia””, marca i venti anni di collezionismo d’arte della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e propone quanto, in tema di opere d’arte, è stato da essa acquisito.  Si tratta di oltre 50 dipinti di grande rilievo rappresentativi non solo delle esperienze artistiche che si affermano in Umbria nell’’arco di quattro secoli, dal Trecento al Settecento, ma anche di altri aspetti della cultura figurativa italiana dal Rinascimento al Barocco. Al Palazzo Lippi Alessandri fino a novembre 2016.

.

POMPEI – Agli Scavi di Pompei e al Museo Archeologico di Napoli, è possibile visitare la mostra “Mito e Natura. Dalla Grecia a Pompei”. In questi nuovi spazi il percorso espositivo, oltre ad arricchirsi mdi ulteriori prestiti e reperti, pone un’attenzione particolare all’aspetto dei giardini e più in generale degli spazi verdi. Proprio in occasione dell’esposizione al Mann sono infatti tornati a fiorire i due giardini interni dell’edificio, mentre a Pompei un nuovo itinerario di visita permette di ammirare cinque domus e nella Piramide costruita nell’Anfiteatro la sezione Natura morta.

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti