12-13 marzo

Mostre d’arte e fotografia per il week-end

Eccovi sei occasioni per dedicarvi alle vostre passioni, all'arte e alla cultura scegliendo fra le tante mostre temporanee
Mostre d'arte e fotografia per il week-end

MILANO – Per il week-end del 12 e 13 marzo vi proponiamo alcune esposizioni da non perdere. Eccovi sei occasioni per dedicarvi alle vostre passioni, all’arte e alla cultura scegliendo fra le tante mostre temporanee.

OMAGGIO A AYRTON SENNA – “Ayrton Senna. L’ultima notte”, allestita negli spazi dell’Autodromo Nazionale Monza, Museo della Velocità fino al 24 luglio 2016, nasce dal libro scritto dal giornalista Giorgio Terruzzi intitolato “Suite 200. L’ultima notte di Ayrton Senna” . Un romanzo avvincente da cui emergono gli ultimi momenti della vita e le riflessioni del grande pilota nel suo approssimarsi al momento fatale. Attraverso una selezione di circa cento fotografie di Ercole Colombo – uno dei più grandi fotografi della Formula 1 – la mostra intende raccontare la carriera sportiva, ma anche gli aspetti più intimi del campione brasiliano.

PICASSO A PAVIA – Ancora una settimana per godere della presenza del genio spagnolo.  Oltre 200 opere tra disegni, ceramiche e oli nella mostra “Pablo Picasso e le sue passioni”  a Palazzo Vistarino di Pavia. Fino al 20 marzo 2016 l‘esposizione indaga le passioni del maestro di Malaga, con uno sguardo differente dal solito. Al centro di tutto, appunto, le sue passioni il teatro e il circo, la tauromachia, ma anche le donne e la politica. Da segnalare l’importante Tête de femme (1943, olio su cartone intelato, 66×51).

DAGLI IMPRESSIONISTI A PICASSO – Il Detroit Institute of Arts si trasferisce a Genova per 200 giorni. Fino al 10 aprile 2016 al Palazzo Ducale si potrà ammirare l’esposizione “Dagli impressionisti a Picasso“, una selezione di cinquantadue capolavori dei maggiori pittori del ‘900 nel loro periodo di massima espressione artistica e ripercorrere all’inverso il tragitto che da Detroit porta al vecchio continente. Una eccezionale sequenza di capolavori di Van Gogh, Cézanne, Gauguin, Monet, Matisse, Picasso quasi fosse l’apertura di un nuovo museo di arte moderna. Ritroviamo a Palazzo Ducale pionieri e simboli delle avanguardie: Renoir, Degas, Picasso, Kandinsky, artisti capaci di anticipare il gusto del moderno attraverso le loro tele, espressione di tutte quelle novità e stimoli che hanno caratterizzato l’Europa di inizio ‘900.

IL GIAPPONE A PARMA – Fino al 5 giugno, il Palazzo del Governatore di Parma ospita la mostra Giappone segreto140 fotografie ottocentesche originali collegate ad alcuni esempi di arte decorativa giapponese, tra cui un’armatura da samurai del XVIII secolo, maschere del teatro classico nō e splendidi kimono, oltre a otto preziosi album-souvenir con le copertine in lacca giapponese e molti altri oggetti di valore.  Si tratta di capolavori della fotografia nipponica, sviluppatasi tra il 1860 e il 1910, un periodo in cui il Giappone fu testimone di un insolito connubio tra la tecnica fotografica occidentale e la maestria dei pittori locali, eredi di un’antica e raffinata tradizione, capaci di applicare perfettamente il colore anche su minuscole superfici.

L’ANTICO A RAVENNA – La mostra “La seduzione dell’antico” esamina quanto insopprimibile sia stato il richiamo dell’ “antico” lungo tutto il ‘900. Da Picasso a Duchamp, da De Chirico a Pistoletto, in mostra al MAR di Ravenna: una grande esposizione attraversa la storia del Novecento attraverso le opere dei grandi artisti. Oltre 130 opere di artisti quali Carrà, De Chirico, Severini ma anche Fontana, Picasso e Clerici. Una grande rassegna dedicata al Novecento e alle tante tradizioni e numerosi valori antichi ripresi dai maggiori interpreti dell’arte del Secolo Breve

KAHLO-MATIZ AD AGRIGENTO –  Una settimana, la mostra chiude il 20 marzo, per ammirare l’affascinante mostra dedicata a Frida Kahlo da Leo Matiz.  Si tratta di una ventina di ritratti che il fotografo colombiano, fra i dieci più grandi del Novecento tanto da essere presente nella collezione del MoMA di New York, ha dedicato alla grande pittrice messicana. Un’occasione per scoprire la Fam Gallery, inaugurata da questa mostra, e destinata a diventare un nuovo spazio dedicato ai linguaggi delle arti contemporanee.

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti