Milano perde il tesoro d’arte di Fo e Rame

I cimeli della celebre coppia trasferiti a Verona
Milano perde il tesoro d’arte di Fo e Rame
I cimeli della celebre coppia trasferiti all'archivio di Stato di Verona

MILANO – Milano è una città distratta. Così commenta il premio Nobel Dario Fo alla vigilia del suo 90esimo compleanno. Il regalo più importante per lui, è il nuovo reparto all’Archivio di Stato di Verona dedicato ai cimeli di una vita trascorsa insieme alla moglie Franca Rame. 

LA COLLEZIONE – La collezione dei due artisti, dai copioni alle fotografie, dai fondali alle maschere, trova spazio in un museo-laboratorio all’Archivio veronese. Una quantità eterogenea e preziosa che testimonia il complesso percorso artistico di Fo e della sua Franca.  Si parte dai documenti (le copie di contratti, le bolle di censura…) e le testimonianze ma anche i copioni con le varie versioni dei testi teatrali, i manoscritti inediti, le recensioni, i libri, le fotografie, i bozzetti, i manifesti, i premi. Da non dimenticare le opere giovanili dell’artista, i suoi quadri.

A VERONA – Un patrimonio di immenso valore artistico che tutto il mondo ci invidia. In tanti da Francia e Gran Bretagna, Stati Uniti e Canada fino alla Svezia avevano avanzato proposte concrete per omaggiare Fo. Il lieto fine, e tutto italiano, è arrivato grazie all’impegno diretto del ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, intervenuto dopo che la Svezia aveva dato la disponibilità.

 

© Riproduzione Riservata