Sei qui: Home » Arte » Matera, tra i Sassi le sculture di Salvador Dalí
Matera e arte

Matera, tra i Sassi le sculture di Salvador Dalí

Matera, capitale europea della cultura 2019, ospita tra i suoi Sassi una mostra con le sculture di Salvador Dalí

MILANO – Matera, la città dei Sassi, è quest’anno capitale europea della cultura 2019 e per l’occasione esibisce al pubblico tesori veramente speciali. Uno di questi incredibili tesori è la mostra Salvador Dalí – La persistenza degli Opposti presso il complesso rupestre di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci, visibile fino al 30 novembre 2019.

Dalì tra i Sassi

Avreste mai pensato di girare Matera e scoprire le opere di Salvador Dalí? Può sembrare strano, ma a Matera le sculture di Salvador Dalí abitano i Sassi della città. Pensate che meraviglia scoprire un’insolita Matera tanto antica e razionale come lo sono i suoi Sassi e tanto contemporanea e stravagante come il Surrealismo di questo pittore catalano.

Dalì 1

La mostra costituisce un viaggio tematico che indaga all’interno della psicologia e dell’ispirazione artistica di Dalí, incastonato nella cornice storico millenaria dei Sassi di Matera e presenta circa 150 opere tra sculture grandi e piccole, illustrazioni, opere in vetro e arredi dell’artista, coniugate a una serie di exhibit multimediali che rendono il percorso multisensoriale e arricchiscono la percezione emozionale dello storytelling espositivo.

Dalì 2

Arte e multimedialità

Quattro temi cari all’artista si susseguono nel percorso museale: le quattro dicotomie quali il tempo, millenario e fugace, l’involucro duro e il contenuto molle, la dialettica tra religione e scienza, la metamorfosi della realtà in surrealtà, accompagnano il visitatore nella conoscenza del maestro catalano.

Dalì 3

Ologrammi, realtà virtuale, proiezioni 3D, video mapping, sono fra gli exhibit di forte impatto sensoriale, che completano la fruizione delle opere dell’artista e definiscono una esperienza completa e totalmente immersiva. La presenza di un’area cinema con la proiezione di un docufilm dedicato alla mostra e di un laboratorio multimediale a scopo didattico rendono la mostra fortemente interessante per un pubblico che abbraccia tutte le età.

© Riproduzione Riservata