Mostre da non perdere

L’esercito di terracotta a Milano, un viaggio nell’antica Cina

Pronti per vivere un viaggio nella Cina antica? A Milano arriva il meraviglioso esercito di terracotta, l'ottava meraviglia mondiale
L'esercito di terracotta a Milano, un viaggio nell'antica Cina

Corpi vigorosi e sguardi fieri, accanto ad armi, carri e oggetti rinvenuti nella grande necropoli di Xi’An.
È un viaggio nella Cina di 2200 anni fa – tra oltre 170 soldati, alla scoperta del Primo Imperatore cinese Qin Shi Huangdi, e dell’Esercito di Terracotta, destinato a servirlo nell’Aldilà – quello proposto ai visitatori della Fabbrica del Vapore, fino al 9 febbraio.
Le riproduzioni di oltre 300 oggetti, realizzati agli albori dell’impero cinese, arrivano per la prima volta a Milano in un percorso di 1800 metri quadri. Si tratta di statue, armature, vasellame che ripercorrono la vita quotidiana dell’antica Cina, ricavati dagli unici calchi esistenti, frutto del lavoro e delle attente rifiniture di artigiani cinesi della regione dello Xi’An, nella Cina orientale, che hanno utilizzato gli stessi materiali di un tempo, perpetuando la grande tradizione dell’arte d’Oriente.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Esercito di Terracotta Milano (@esercitoditerracottamilano) in data:

Le 300 statue dell’esercito di terracotta

La maestosità delle statue, lo splendore delle opere ritrovate, con la loro storia a dialogo con la spettacolarità del sito archeologico, catturano il pubblico grazie alla narrazione multimediale, alle suggestioni luminose e audiovisive e ad una particolare istallazione che chiude il percorso espositivo.

La scelta di Milano

«La scelta di Milano per esporre la grande mostra internazionale sull’Esercito di Terracotta e il Primo Imperatore – commentano i curatori Mario Iacampo e Fabio Di Gioia – poggia su importanti affinità culturali. Basti pensare alla grandiosa e vivida operosità che fu necessaria alla realizzazione dell’imponente meraviglia ritrovata nella Necropoli di Xi’an, all’ingegnosa capacità organizzativa, alla velocità di produzione e alla notevole raffinatezza del lavoro degli artigiani che hanno dato volto e carattere sempre diversi a oltre 8mila sculture».

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Esercito di Terracotta Milano (@esercitoditerracottamilano) in data:

© Riproduzione Riservata