Mostre da non perdersi

Le 10 mostre da non perdersi a gennaio

Che mostre andare a vedere a Gennaio? Ecco la lista di mostre che per noi di Libreriamo vale assolutamente la pena visitare
Le 10 mostre da non perdersi a gennaio

È iniziato il mese di Gennaio e la voglia di scoprire nuove opere d’arte e nuovi artisti aumenta sempre di più. L’offerta che vi proponiamo è molto varia: dalle mostre fotografiche, ai grandi classici in mostra, alla realtà aumentata. Ecco la lista delle 10 mostre che non potete perdervi a dicembre, da nord a sud. 

Vivian Mayer

 
 

Milano, Forma Meravigli

Dal 23 Ottobre 2019 al 19 Gennaio 2020

Per la prima volta in mostra una selezione di fotografie a colori della ormai celeberrima “tata fotografa”, molte delle quali inedite, che raccontano il quotidiano americano tra gli anni Cinquanta e la metà dei Settanta. L’ironia, il calore umano, il paesaggio urbano, i ritratti, i bambini. Vivian Maier ha il dono di essere l’obiettivo invisibile per le strade di Chicago e New York, componendo un racconto che ha il carattere di una rivelazione.

Letizia Battaglia

letizia battaglia

Fino al 19 Gennaio 2020

Milano, Palazzo reale

Storie di strada” è una grande retrospettiva con oltre 300 fotografie che ricostruiscono per tappe e temi la straordinaria vita professionale di Letizia Battaglia. Il percorso “Storie di strada” attraversa l’intera vita professionale della fotografa siciliana, e si sviluppa lungo un articolato percorso narrativo costruito su diversi capitoli e tematiche. I ritratti di donne, di uomini o di animali, o di bimbi, sono solo alcuni capitoli che compongono la rassegna; a questi si aggiungono quelli sulle città come Palermo, e quindi sulla politica, sulla vita, sulla morte e sull’amore, e due filmati che approfondiscono la sua vicenda umana e artistica. Il percorso espositivo si focalizza sugli argomenti che hanno costruito la cifra espressiva più caratteristica dell’artista, che l’ha portata a fare una profonda e continua critica sociale, evitando i luoghi comuni e mettendo in discussione i presupposti visivi della cultura contemporanea. 

Frida Kahlo. Il caos dentro

La vita di Frida Kahlo e Diego Rivera nella mostra “Il caos dentro” a Roma

Fino al 29 marzo

SET – Spazio Eventi Tirso, Roma

La più grande artista messicana di tutti i tempi Frida Kahlo e il maestro del muralismo messicano Diego Rivera, coniugi-artisti, sono protagonisti della grande mostra  “Il caos dentro” che aprirà ufficialmente i battenti al Set Spazio Eventi Tirso di Roma il prossimo 12 Ottobre 2019. Dopo la tappa romana seguirà anche quella di Milano programmata nel 2020 presso la Fabbrica del Vapore.

Looking for Monna Lisa

monalisaPavia, Santa Maria Gualtieri, lo Spazio Arti Contemporanee del Broletto, il Castello Visconteo, la Piazza del Municipio 

Dal 24 Novembre 2019 al 29 Marzo 2020

Una mostra diffusa e immersiva “Looking for Monna Lisa. Misteri e ironie attorno alla più celebre icona Pop”, a cura di Valerio Dehò, esposta dal 24 novembre al 29 marzo 2020 nelle più importanti sedi dedicate all’arte di Pavia, celebra il quinto centenario della morte di Leonardo da Vinci, approfondisce il legame del genio fiorentino con la città e indaga sui misteri e sulle leggende che riguardano la celebre figura della Monna Lisa. 
L’esposizione, promossa e organizzata dal Comune di Pavia con il sostegno della Fondazione Banca del Monte di Lombardia, coinvolge la chiesa di Santa Maria Gualtieri, lo Spazio Arti Contemporanee del Broletto, il Castello Visconteo, la Piazza del Municipio e offre opere di arte spiccatamente contemporanea, dalla pittura alla scultura, dall’installazione a lavori multimediali, alcune delle quali create per l’occasione e tutte accomunate dal rapporto imprescindibile con il passato, con la storia e con il grande Maestro.

Escher

Trieste, Salone degli Incanti 

Dal 18 dicembre al 7 giugno

Il talento è stato scoperto dal grande pubblico negli ultimi anni, tanto che è diventato uno degli artisti più amati in tutto il mondo. Le sue mostre hanno battuto ogni record di visitatori. A Trieste con 200 opere e tutti i suoi capolavori, arriva a Trieste, grazie alla collaborazione tra il Comune di Trieste e Arthemisia. Nell’esposizione triestina sono presentate per la prima volta accanto alle opere piu’ conosciute dell’artista, la serie I giorni della Creazione, sei xilografie che raccontano la Creazione del Mondo.

I love LEGO

Fino al 19 aprile 

Palazzo Bonaparte, Roma

Oltre alla straordinaria mostra attualmente in corso dedicata al mondo dell’Impressionismo che sta richiamando migliaia di visitatori da tutto il mondo – presenta I LOVE LEGO, la mostra per bambini e appassionati di tutte le età.
In un gioco di colori e prospettive, tra spettacolari diorami e creazioni artistiche, arrivano dal 24 dicembre al 19 aprile 2020Palazzo Bonaparte – spazio Generali Valore Cultura, scenari minuziosamente riprodotti e ambienti realizzati in decine di metri quadrati con i mattoncini più famosi del mondo.

Impressionisti segreti

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da @federica.peluso in data:

 

Roma, Palazzo Bonaparte

Dal 6 ottobre 2019 all’8 marzo 2020

Arriva a Roma la mostra Impressionisti Segreti con oltre 50 opere dei più grandi artisti impressionisti, tra cui Monet, Renoir, Cézanne, Pissarro, Sisley, Caillebotte, Morisot, Gonzalès, Gauguin e Signac. Tesori nascosti al più vasto pubblico, provenienti da collezioni private raramente accessibili e concessi eccezionalmente per questa mostra, saranno esposti nella prestigiosissima sede di Palazzo Bonaparte – anch’esso fino ad oggi scrigno privato – che apre per la prima volta le sue porte al pubblico per mostrare i capolavori della pittura impressionista.

Opera Banksy, Genova

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Palazzo Ducale di Genova (@palazzoducalegenova) in data:

 

Dal 23 Novembre 2019 al 29 Marzo 2020

Genova, Palazzo Ducale 

Nessuno lo ha mai visto, nessuno conosce il suo viso, non circolano foto che lo mostrino: eppure Banksy conquista il mondo attraverso opere di inaudita potenza etica, evocativa e tematica. La mostra riunisce opere e oggetti originali dell’artista britannico. Ci sono i dipinti a mano libera della primissima fase della sua carriera e numerosi stencil. Ci sono le serigrafie che Banksy considera vitali per diffondere i suoi messaggi. Ci sono oggetti installativi e altre opere provenienti da Dismaland (come la scultura Mickey Snake con Topolino inghiottito da un pitone).

Canova e Thorvaldsen. La nascita della scultura moderna 

Fino al 15 marzo

Gallerie d’Italia, Milano

E’ la prima volta che Antonio Canova e Bertel Thorvaldsen vengono messi a confronto. E in questo sta l’originalità della mostra.
I due grandi contemporanei e rivali, celebrati come i veri padri della scultura moderna, si incontrano a distanza di oltre 200 anni a Milano. Merito di un incessante lavoro da parte dei curatori della mostra, Fernando Mazzocca e Stefano Grandesso che da anni portano avanti la ricerca e gli studi sulla scultura dell’ ‘800 e che si sono cimentati con la più ambiziosa mostra di scultura mai realizzata.
 “Si tratta di una mostra impegnativa” afferma il professore Fernando Mazzocca durante la conferenza stampa. “La scultura è difficile da movimentare. Siamo riusciti a raccogliere capolavori provenienti da tutto il mondo, dalla California alla Polonia, dalla Gran Bretagna alla Lituania, alla Spagna. Una vera e propria geografia universale che ben rappresenta l’universalità della scultura di Canova e di Thorvaldsen.”
 

Inside Magritte

Inside Magritte, la mostra multimediale arriva a Firenze

Firenze, Ex chiesa di San Stefano al Ponte

Dal 1 novembre 2019 al 1 marzo 2020

Un’esperienza tra reale e immaginario, tra evocazione di un mondo onirico e racconto della vita concreta di uno dei massimi artisti del XX secolo e tra i maggiori esponenti del surrealismo. Si tratta di Inside Magritte, emozionante percorso espositivo multimediale dedicato al grande maestro surrealista René Magritte (1898 – 1967) ideato e firmato da Crossmedia Group – Hepco, con la regia di The Fake Factory.

 

© Riproduzione Riservata
Commenti