In programma a Legnano

“L’armonia della forma”, la mostra dedicata a Angelo Bozzola e all’Arte Concreta

Un'esposizione che approfondisce il dialogo intercorso tra il celebre pittore novarese e la sua corrente artistica
"L’armonia della forma", la mostra dedicata a Angelo Bozzola e all'Arte Concreta

MILANO – “L’armonia della forma” è un’esposizione che approfondisce il dialogo intercorso, nella metà del secolo scorso, tra il MAC – Movimento Arte Concreta e Angelo Bozzola. E lo fa attraverso 75 opere – dipinti, sculture, grafiche e oggetti di design – del maestro novarese e degli artisti del MAC presenti nelle collezioni del MA*GA. La rassegna inaugura il nuovo Polo Museale dell’Alto Milanese per l’arte contemporanea che unisce in un unico progetto culturale le due sedi del MA*GA di Gallarate e di Palazzo Leone da Perego di Legnano.

LA MOSTRA – La mostra “L’armonia della forma. Angelo Bozzola e il Movimento Arte Concreta (1948-1958)”, in programma dal 28 novembre 2015 al 21 febbraio 2016, a Palazzo Leone da Perego di Legnano, offre uno spaccato interessante per comprendere meglio Bozzola e il Movimento Arte Concreta. L’esposizione presenta 75 opere, tra dipinti, sculture, grafiche e oggetti di design, di Bozzola e degli artisti del MAC presenti nelle collezioni del MA*GA, quali Bruno Munari, Gianni Monnet, Gillo Dorfles, Atanasio Soldati, Augusto Garau. L’esposizione darà conto delle sue prime opere “concrete”, caratterizzate da forme smussate, da ovali che traevano ispirazione da reminiscenze naturalistiche, messe a confronto con quelle coeve dei primi firmatari.

IL MAC –  Il MAC – Movimento Arte Concreta, nasce a Milano alla fine del 1948, e Angelo Bozzola (1921 – 2010) che vi aderisce nel 1954, diventando uno dei suoi più accreditati interpreti. Un circolo non esclusivo che si prefiggeva di sviluppare un’arte non figurativa, in opposizione sia alla pratica dell’informale sia al realismo degli artisti impegnati politicamente.

IL PROGETTO – Con “L’Armonia della forma” inizia la collaborazione tra i comuni di Legnano, di Gallarate e il museo MA*GA, con un programma a tutto tondo, culturale, educativo, espositivo per Palazzo Leone da Perego. L’obiettivo è creare un vero e proprio polo per le arti contemporanee dell’area metropolitana e dell’alto milanese, capace di potenziare e razionalizzare l’offerta culturale territoriale esistente. La programmazione, che si focalizzerà sui grandi maestri di area lombarda di valenza internazionale, sui giovani e sulle istanze più contemporanee e attuali dell’arte

 

© Riproduzione Riservata
Commenti