Lago d’Iseo, pronta all’apertura la passerella galleggiante dell’artista Christo

La passerella sarà percorribile giorno e notte. Attesi oltre 500 mila visitatori

MILANO – “The The Floating Piers” è il nome del progetto dato dall’ artista americano (newyorchese) Vladimirov Yavachev Christo, alla sua nuova performance. L’ installazione dell’ artista prevede la realizzazione provvisoria di un vero e proprio ponte, adagiato sulle acque del lago, che unirà per soli 16 giorni (18 giugno – 3 luglio) e per la prima volta nella sua storia, la sponda bresciana (Sulzano -BS ) del lago d’ Iseo a Montisola. Grande attesa per l’apertura della passerella. Nelle ultime ore è partito l’allarme maltempo e, se pioverà, l’inaugurazione della passerella dovrà essere irrimediabilmente rimandata.

.

CHRISTO – Christo  è lo pseudon­imo di Christo Vladimirov Javach­eff, nato nella cit­tad­ina bul­gara di Gabrovo nel 1935; ma non si può par­lare di Christo senza Jeanne Claude Denat de Guille­bon, sua stor­ica com­pagna di vita e di lavoro, nata anche lei nel 1935, a Casablanca, e scom­parsa nel novem­bre del 2009. Espo­nente del Noveau real­isme, Christo ha iniziato, sulla fine degli anni Cinquanta, ad “impac­chettare” oggetti, ispi­ran­dosi prob­a­bil­mente alla poetica dadaista e soprat­tutto a Man Ray e all’ opera L’enigma di Isidore Ducasse. Da pic­coli oggetti, i due artisti sono pas­sati ad opere sem­pre più mon­u­men­tali, lavo­rando su grandi edi­fici e vastis­sime porzioni di ter­reno, dando inizio, di fatto, alla Land Art.

.

IL PROGETTO ARTISTICO –  “Camminerete sulle acque, meglio se verrete senza scarpe. Sarà una passeggiata di tre chilometri, sentirete le onde sotto i piedi. Resterà nei vostri cuori.” Queste le parole dell’artista Christo in occasione della presentazione del suo progetto davvero particolare. Una passerella galleggiante di 3 chilometri tra i paesi di Sulzano e Montisola, sul quale giorno e notte, senza interruzione i visitatori potranno camminare. L’opera, sbarca quindi in Nord Italia dopo essere stata respinta in Argentina, Germania e altre nazioni perché ritenuta troppo difficile da realizzare. Un’installazione, unica nella storia del lago, che potrà essere visitata e attraversata gratuitamente da tutti.

.

L’EVENTO – Questo evento è considerato tra gli eventi più importanti del 2016 a livello mondiale. Innumerevoli sono le testate di tutto il mondo che dedicano ampi articoli sulla vicenda. La celebre guida Lonely Planet, ha stilato la classifica delle dieci nuove mete di viaggio per il 2016 e l’Italia figura al sesto posto con anche il ponte galleggiante dell’artista Christo che sarà allestito sul lago d’Iseo a giugno.

.

L’AFFLUENZA DI PUBBLICO –  Sono attesi 500 mila visitatori in 15 giorni, con punte superiori ai 40 mila nei fine settimana. Questa vera e propria impresa sarà finanziata interamente dall’artista e darà lavoro a 750 persone, il costo totale si aggirerà sui 15 milioni di euro. La passerella sarà composta da 200 mila blocchi galleggianti che sono prodotti dalla Artigiana Stampi di Manerbio, in provincia di Brescia. In occasione di sabato 18 giugno sono attese tantissime persone, tra cui tantissimi vip che vivono sul lago.

.

© Riproduzione Riservata