Sei qui: Home » Arte » La campana di Sant’Ambrogio, installazioni d’arte per celebrare Pasqua e patrono
Il progetto

La campana di Sant’Ambrogio, installazioni d’arte per celebrare Pasqua e patrono

Un nuovo progetto di arte urbana nella città di Milano, La campana di Sant'Ambrogio in occasione dell’anniversario della morte del patrono

La Campana di Sant’Ambrogio è un progetto di arte urbana ideato da Stefania Morici. Prodotto e organizzato da Arteventi in partnership con Show Bees, con il patrocinio del Comune di Milano, del Pontificio Consiglio della Cultura e della Rai. Prevede la collocazione di ventuno installazioni, realizzate da Patrizio Travagli, in altrettanti luoghi della città di Milano. Dal 29 marzo al 4 aprile, quindi, vedremo la città popolarsi di opere d’arte.

Il progetto

Il progetto di Stefania Morici si svolgerà a partire dal 29 marzo, con la collocazione della prima opera, fino al 4 aprile. Il 4 aprile, infatti, non solo è il giorno di Pasqua, ma anche l’anniversario della morte di Sant’Ambrogio, patrono di Milano. In quel giorno verrà esposto in Piazza Duomo un affresco urbano dell’artista urbano di Alberto Wolfango Amedeo D’Asaro, conosciuto come Paletta. Si tratta di una pala iconografica che racchiude in un’unica immagine trionfale, raccolti attorno sant’Ambrogio, nomi del passato e del presente che hanno lasciato o lasciano traccia nell’arte, nello spettacolo, nella cronaca, nella politica. Si riconoscono, tra 86 visi, Luca Parmitano, Gino Strada, Liliana Segre, Renzo Piano, Giorgio Armani, Greta Thumberg, Adriano Celentano, Fiorello, Patrick Zaki. Li affiancheranno anche Papa Wojtyla, Leonardo Da Vinci, Giorgio Strehler, Elio Fiorucci, Gigi Proietti, Giulio Regeni, Claudio Abbado, Picasso, Albert Einstein, Alberto Sordi, Carlo Tognoli.

 

Le opere

Le installazioni, opera di Patrizio Travagli, si ispirano al gioco della campana, uno dei più antichi giochi da cortile che, nelle sue varie forme, nasce come metafora e collegamento tra il mondo terreno e quello spirituale. Ogni installazione (tra 7 e 20 metri di lunghezza) è pensata come un percorso a caselle, ognuna riempita da parole e attributi riferiti al patrono, un viaggio vero e proprio, condivisibile, per conoscere la vita del santo, all’interno di un circuito aureo. Le installazioni artistiche dureranno poche ore e, in realtà, saranno un’occasione per realizzare un video documentario che racconterà e tramanderà la bellezza, la forza, il carattere di Milano.

Il percorso

Di seguito l’elenco dei 21 luoghi in cui saranno poste le installazioni.

Piazza Duomo, Piazza Scala, Galleria Vittorio Emanuele, Piazzetta Reale, Via Luca Beltrami, Piazza Castello, Castello Sforzesco -cortile interno, Arco delle Pace, Largo La Foppa, Piazza XXV Aprile, Darsena, Piazza XXIV Maggio, Piazza Duca D’Aosta, Largo Greppi, Via Dante, Piazza Cordusio, Piazza del Carmine, Via Brera, Piazza San Babila, Piazza San Carlo, Corso di Porta Ticinese.

© Riproduzione Riservata